Gossip

Ben Affleck fa il "baro": cacciato dal casinò

L'attore "reo" di aver contato le carte a blackjack, allontanato da un locale di Las Vegas

Nella foto Ben Affleck e la moglie Jennifer Garner – Credits: Getty Images

Doveva essere un viaggio romantico, una vacanza con la moglie Jennifer Garner per staccare la spina dal lavoro, dal set, dalle pellicole, immersi nel mondo di Las Vegas, tra hotel faraonici, qualche ricostruzione storica un po' pacchiana e tante sale da gioco. Ma proprio la tentazione di fare una puntatina all'Hard Rock per una mano di blackjack ha rovinato il soggiorno di Ben Affleck e famiglia nel cuore del Nevada. L'attore infatti è stato beccato a barare alle carte, contandole ed è stato "cacciato" dal casinò.

Non che il protagonista e regista del film premio Oscar Argo abbia commesso qualcosa di illegale: la pratica di contare le carte uscite, per intuire quali rimangono nel mazzo, infatti, non è considerata una vera e propria frode. Semplicemente non viene gradita nelle sale da gioco e dunque ha scatenato la reazione dei gestori dell'Hard Rock. Uno degli addetti alla sicurezza si è avvicinato ad Affleck e con molta discrezione (e un po' di ironia) pare gli abbia bisbigliato: "Tu sei troppo bravo a questo gioco". Poche parole, ma molto efficaci, più di un invito esplicito a lasciare il locale.

L'attore, che si trovava a Las Vegas con la moglie (ma a quanto pare senza i tre figli), ha così capito che la sua presenza non era più gradita e ha lasciato il casinò. La vicenda, però, pare non sia finita qui: secondo la Cnn, infatti, ad Affleck sarebbe stato intimato di non mettere più piede all'Hard Rock Hotel & Casino, in quanto "recidivo". La star hollywoodiana, infatti, già nel 2001 aveva sbancato, vincendo la stratosferica somma di 800.000 dollari, in sole tre mani di gioco. Da qui il drastico provvedimento, se non altro per salvaguardare le casse del casinò!

© Riproduzione Riservata

Commenti