Napoli

Una barca col tetto di cristallo sul mare

A Castellamare di Stabia, Arcadia produce yacht che si alimentano grazie a pannelli solari

Napoli

Ugo Pellegrino all'interno di uno degli stampi per gli scafi Arcadia Yachts – Credits: Alberto Bevilacqua

Arcadia Yacht non è solo una barca, è un nuovo  modo di vivere il mare. L’impresa è nata nel 2008, proprio quando soffiava forte il vento della crisi economica mondiale. Ma Ugo Pellegrino,  creatore e amministratore unico di Arcadia,  non si è scoraggiato e ha tirato dritto nel suo progetto di creare una imbarcazione "ecofrendly ed ecotech".

La barca Arcadia ha la sovrastruttura in cristallo, che trasforma l’ambiente interno in una sorta di giardino d’inverno e ti fa sentire all’aria aperta anche se sei al coperto. E provoca un abbattimento della temperatura di 18 gradi tra ambiente esterno e interno. I pannelli solari integrati ai vetri apportano circa 4 kw di energia pulita, che permette all’armatore di limitare l’uso   dei gruppi elettrogeni. Il tutto grazie a progetti sviluppati in sinergia con la facoltà di Ingegneria dell’università di Napoli. La prima barca prodotta nello stabilimento di Castellammare di Stabia è stata presentata alla fiera di Dusserdolf nel gennaio 2010, tra lo scetticismo dei concorrenti che scommettevano sul fallimento dell’impresa di Pellegrino. Invece, 10 minuti dopo l’apertura dei cancelli, la prima barca era già venduta. Quattro anni dopo, navigano già 11 Arcadia da 85 piedi, quattro da 115 piedi, uno da 100 piedi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Emozioni da viaggio

Una app studia un percorso turistico con visite guidate, in base allo stato d'animo

Commenti