Politica

Pina Picierno la candidata Pd in Campania

In vista delle regionali del 2015 Renzi vorrebbe una delle sue fedelissime per il dopo-Caldoro

Pina Picierno la candidata Pd in Campania

– Credits: Ansa

Regionali 2015? Se il centrodestra è unito nella riconferma di Stefano Caldoro alla Regione Campania, al Pd è iniziato il bailamme delle candidature.
In questi giorni stanno circolando i nomi più disparati, ma su tre si stanno concentrando le chiacchiere dei deputati Pd di nuova e vecchia generazione per riportare la regione in seno alla sinistra, dopo il governo Caldoro.

Eccoli i favoriti nella corsa: Pina Picierno, Luisa Bossa e Umberto Del Basso De Caro ai quali si aggiunge l'incognita Vincenzo de Luca.
La prima è la favorita del premier Matteo Renzi, giovane, appena eletta a Bruxelles e capace di attirare un buon numero di voti in Campania anche grazie all'amicizia con Roberto Saviano che ha un certo appeal sull'elettorato di centro sinistra. Unica nota dolente: è stata appena eletta in Europa e una marcia indietro non sarebbe ben vista dagli elettori. In tre anni, tre parlamenti: Montecitorio, Bruxelles, Palazzo Santa Lucia. Un po' troppo, ma "lei -assicurano alcuni colleghi di partito - sarebbe pronta a tornare all'ombra del Vesuvio e lasciare le nebbie di Bruxelles".

Luisa Bossa è sconosciuta ai più. E' deputata del Pd e membro della Commissione Antimafia. Una docente che è stata a lungo sindaco di Ercolano. I rumors dicono che stia già scaldando i motori per le eventuali primarie che dovrebbero esserci a dicembre, salvo che il segretario non imponga una candidatura di partito, interrompendo la tradizionale fila ai gazebo. L'esponente di Area riformista ha però 63 anni, non proprio il simbolo del rinnovamento.
L'altro aspirante è l'attuale sottosegretario alle Infrastrutture. Stessa età dell'on. Bossa, pare sia in grado di spostare migliaia di voti in Campania, recordman di preferenze alle scorse parlamentarie (12.085 voti).

La sua è la candidatura meno probabile perchè risulta essere tra gli indagati per peculato nell'ambito dell' inchiesta della Procura di Napoli sull'uso privatistico del "Fondo per il funzionamento dei gruppi regionali" della Regione Campania.
Tra i tre litiganti c'è un'altro personaggio che continua a collezionare poltrone tra Roma e Salerno e si chiama: Vincenzo De Luca, già sconfitto alle scorse regionali dall'attuale governatore Caldoro e una sua eventuale candidatura non farebbe altro che dividere ulteriormente l'elettorato di centro sinistra. Questa è la preoccupazione più grossa al Nazareno: evitare il fuoco amico. Intanto, c'è già chi scommette che la campana Picierno sarà presto costretta ad un nuovo trasloco.  

© Riproduzione Riservata

Commenti