Politica

L'addio all'Italia di Salvo Mandarà diventa un must in rete

Complice la sconfitta alle amministrative, il videomaker di Grillo lascia l'Italia con un video che suscita lazzi e sfottò tra gli internauti

Salvatore Mandarà, l'inventore degli hangout in streaming e videomaker dei comizi di Grillo durante lo Tsunami Tour, annuncia con un video su YouTube il suo addio all'Italia. E complice la fortunata trasmissione La Zanzara condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo, il suo sfogo diventa subito un tormentone in rete, attirandogli sfottò e una raffica di echissenefrega da parte degli internauti: «Ho deciso di lasciare questo paese. Sono un vigliacco, ma non ho intenzione di continuare a lottare e il risultato elettorale è solo l’ultima goccia. Chiederò l'asilo politico», ha detto quello che è stato definito il videomaker di Grillo, il quale ha anche lamentato il fatto che suo figlio non è andato a scuola per due settimane e «nessuno mi ha avvisato». Ingegnere elettronico, militante grillino della prima ora, Mandarà - non contento di essere stato trasformato in una macchietta dal duo Parenzo-Cruciani - ha rincarato sul suo profilo facebook. «Se fossi single e senza figli, rimarrei qui in trincea e sarei pronto a dare la vita per spazzare via tutta la merda che occupa militarmente le istituzioni». Sei mesi fa, Mandarà si era addirittura preso l’aspettativa dal lavoro per dedicarsi anima e cuore alla campagna elettorale dell’M5S. 

 
© Riproduzione Riservata

Commenti