Politica

Giunta del Senato: sì alla decadenza di Berlusconi

Dopo 6 ore di Camera di Consiglio la Giunta ha votato a maggioranza la decadenza da senatore. Le reazioni. E adesso cosa succede?  L'intervista a Panorama.it di Ulisse Di Giacomo .

I contenuti di questo post sono stati prodotti in autonomia dall’autore che appare nella sezione autore prima dell'inizio del testo, i contenuti di questo post possono essere associati a un brand promozionale tramite la dicitura “sponsorizzato da” oppure “offerto da” con il logo dello sponsor ben visibile.

Silvio Berlusconi in Senato, durante il voto di fiducia al Governo Letta (Credits: Ansa/Ettore Ferrari)

La Giunta per le Elezioni e le Immunità del Senato ha votato la decadenza da senatore per Silvio Berlusconi. Entro il 14 ottobre la decisione dell'Aula.

17.46 - Maurizio Gasparri (Pdl): "Compiuta un'illegalità".

17.45 - Paolo Bonaiuti (Pdl): "Ingiustizia è fatta".

17.40 - Renato Schifani (Pdl): "Berlusconi resta il leader unico e incontrastato dell'intero centrodestra italiano. In giunta ci sono state tante anomalie, tante irritualità. Non sono state recepite le nostre osservazioni e si è andati avanti con un preconcetto violento. Si va concretizzando la volontà di estromettere Silvio Berlusconi dal Parlamento. Ora aspettiamo l'Aula".

17.20 - Vito Crimi (M5S): "Che una citazione su un social network venga strumentalizzato dai falchi del Pdl per distogliere l'attenzione dalla vicenda di Silvio Berlusconi - ha detto il senatore pentastellato in riferimento al suo post su Facebook contro il Cavaliere che ha scatenato le reazioni del centrodestra e critiche anche dal suo stesso movimento - è il segnale che il tracollo è arrivato".

17.12 - Felice Casson (Pd): "Abbiamo applicato il regolamento in maniera tranquilla e pacifica secondo quello che stabilisce la legge. Temi tutti esaminati e approfonditi. La questione della decadenza non è un'invenzione dell'ex ministro Severino. Abbiamo già chiesto il voto palese al Senato".

16.46 - Michele Giarrusso (M5S): "Esprimo massima soddisfazione a nome del mio gruppo. Ci attendiamo voto palese in Aula".

16.45 - Dario Stefano (Sel): "All'interno della giunta clima ispirato a sincero confronto".

16.30 - +++ La giunta vota la decadenza di Silvio Berlusconi. Entro il 14 ottobre la decisione finale nell'Aula del Senato +++

11.30 - Il capogruppo del Pdl al Senato Renato Schifani reagisce alla violazione del regolamento da parte dei senatori pentastellati Crimi e Giarrusso: "Via Crimi dalla Giunta".  

10.46 - I senatori del M5S Vito Crimi e Michele Giarrusso violano il divieto di postare e mandare messaggi dalla Giunta previsto dal regolamento. Ecco il post pubblicato da Crimi sulla sua pagina Fb

post-Crimi-facebook.png

Crimi posta poi un secondo commento, quando la Giunta è già riunita in Camera di consiglio: "Nessuna fiducia a chi prende in giro i cittadini" . Questa invece è la foto pubblicata da Michele Giarrusso  anche lui presente in Giunta, in compagnia della collega M5S Serenella Fucksia .

10.39 - La seduta pubblica è sospesa. Si riunisce la Camera di Consiglio per la decisione finale.

10.15 - Terminata la relazione del presidente della giunta. Prende la parola l'avvocato Salvatore Di Pardo rappresentante legale dell'onorevole Ulisse Di Giacomo.

9.50 - Dario Stefano chiarisce alla senatrice Elisabetta Alberti Casellati (Pdl), che voleva intervenire, che il regolamento gli dà facoltà di non ammettere pregiudiziali durante la seduta pubblica.

9.42 - Aperta la seduta in giunta. Il presidente Dario Stefano ricorda la tragedia di ieri nel Canale di Sicilia e invita a osservare un minuto di silenzio per tutte le vittime.

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>