La credibilità, la farsa, il calcolo

La credibilita’. Il mantra di Crimi e Lombardi che si sono presentati in sala stampa dopo una stucchevole esibizione in streaming del piu’ preimpostato e falso dei confronti. La credibilita’, verrebbe da dire, si dovrebbe affermare e rivendicare anche evitando …Leggi tutto

La credibilita’. Il mantra di Crimi e Lombardi che si sono presentati in sala stampa dopo una stucchevole esibizione in streaming del piu’ preimpostato e falso dei confronti.
La credibilita’, verrebbe da dire, si dovrebbe affermare e rivendicare anche evitando attivita’ grige in paradisi fiscali, di qualunque natura e scopo esse siano.
La credibilita’ si costruirebbe anche incontrando, qui si in streaming, la figlia cresciuta di due persone che, seppur colposamente, hai ucciso.
La credibilita’ passa attraverso il rispetto di chi si affida alla tua amministrazione, al quale prima prometti di bloccare un inceneritore per poi fare, all’evidenza dei fatti, una rumorosa marcia indietro.
La credibilita e’ anche cultura non solo accademica ma anche sociale, generale che ti dovrebbe impedire di misconoscere la funzione della banca centrale ed il ruolo del suo governatore.
La credibilita’ non e’ sventolare illusorie “decrescite felici” ma fare i conti con i veri bisogni del paese che vanno in direzione opposta.
La credibilita’ non e’ spendere irrealizzabili politiche ambientaliste o eleggere la rete a casa comune senza pero’ scavare un metro per sviluppare la fibra ottica.
La credibilita’ affonda le sue radici in gesti semplici e non necessariamente clamorosi. Anche saper mediare le proprie posizioni per il bene del paese. Ma qui di tutto questo non c’e’ traccia.
Piuttosto appare chiaro un atteggiamento consolidato che si chiama…calcolo.
© Riproduzione Riservata

Commenti