NKOREA-POLITICS-DEFENCE
Esteri

Il nuovo missile intercontinentale della Corea del Nord è un bluff?

Il Giappone sostiene che la gittata sia senza precedenti, mentre per la Corea del Sud si tratterebbe in realtà di un razzo a medio raggio

Quello che il regime di Pyongyang ha definito il successo del "primo missile balistico intercontinentale", potrebbe essere in realtà un missile a media gittata, già testato a inizio anno.

- LEGGI ANCHE: Corea del Nord: il missile "parlante" di Kim Jong-un

Lo affermano alcuni analisti sudcoreani dopo aver controllato la durata del volo, 40 minuti, e la distanza di percorrenza, circa 930 chilometri dalla base localizzata nella provincia di North Phyongan a nord ovest del Paese.

- LEGGI ANCHE: Corea del Nord: tutto quello che c'è da sapere

Se l'annuncio della Corea del Nord dovesse essere confermato, la gittata del missile potrebbe raggiungere il territorio statunitense. Secondo gli analisti giapponesi il missile ha raggiunto un'altitudine di 2.800 chilometri prima di infrangersi nella Zona economica esclusiva (Eez) giapponese, le 200 miglia dalle linee di base dalle quali si misura l'entità delle acque territoriali.

- LEGGI ANCHE: La Corea del Nord sfida ancora il mondo: altri missili da Kim Jong-un

Insomma, nel giorno in cui gli Usa festeggiano l'Indipendenza e a tre giorni dal vertice del G20, Pyongyang torna a sfidare il mondo.

- LEGGI ANCHE: Corea del Nord, quanto è davvero pericolosa

La reazione degli Usa

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha chiesto alla Cina di prendere misure decisive per "mettere fine a questa cosa che non ha senso una volta per tutte". E poi ha ironizzato: "Ma questo tipo non ha null'altro di meglio da fare nella sua vita?, alimentando le pressioni su Pechino all'indomani della telefonata con il presidente cinese, Xi Jinping, proprio sul dossier Pyongyang.

Trump ha anche avvertito che Tokyo e Seul, che sono già nel raggio d'azione nordcoreano, potrebbero perdere la pazienza con il bellicoso vicino: "E' difficile pensare che Corea del Sud e Giappone possano sopportare tutto ciò ancora per molto tempo".

Trump sostiene che gli sforzi cinesi per contenere le ambizioni nucleari della Corea del Nord "non stiano funzionando" e, secondo quanto riporta il New York Times, ha detto al presidente cinese che gli Usa sono pronti ad azioni unilaterali.

- LEGGI ANCHE: Corea del Nord: le 10 follie del dittatore

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti