Renho
Esteri

Il Giappone si prepara a un imminente terremoto (politico)

Sullo sfondo degli scandali al governo, anche la leader del partito di opposizione si dimette. E il ministro della Difesa...

La leader del partito democratico giapponese, la 49enne Renho, ha annunciato le proprie dimissioni.

Conosciuta col solo nome di battesimo Renho, di padre taiwanese, è stata la prima donna eletta alla carica di presidente della principale forza all'opposizione nel settembre dello scorso anno, e la prima con doppia cittadinanza.

Dopo l'abbandono nei giorni scorsi del segretario generale del partito, l'ex premier Yoshihiko Noda, a ridosso del deludente risultato delle elezioni a Tokyo, negli ambienti del partito già circolavano voci su un possibile cambio al vertice.

Caduta libera

La stessa Renho aveva espresso il desiderio di rinnovare la leadership del partito e creare una nuova generazione di politici all'interno dell'opposizione. Al voto per il rinnovo dell'assemblea metropolitana della capitale, il partito democratico aveva conquistato solo 5 seggi su 127, malgrado il crollo dei consensi dei conservatori guidati dal premier Shinzo Abe e la caduta libera del tasso di approvazione, in seguito agli ultimi scandali che hanno visto coinvolta la sua amministrazione.

Secondo fonti bene informate, potrebbe presto dimettersi anche il ministro della Difesa, Tomoli Inala, a causa di uno scandalo legato alla partecipazione giapponese in una missione di pace dell’Onu in Sud Sudan.

© Riproduzione Riservata

Commenti