Il tifone Mindulle si è abbattuto ieri sul Giappone, portando piogge battenti sulla capitale e disagi per i trasporti, e raggiungendo il suo picco nel pomeriggio. Come riferisce il Japan Times, un corpo è stato rinvenuto ieri mattina in 30 centimetri d'acqua in una strada allagata nella regione di Hokkaido, dove il fiume Tokoro è straripato, provocando l'evacuazione dei residenti. La polizia ha identificato la vittima come il 42enne Dai Ichinoseki di Kitami. Anche una donna di 58 anni è morta dopo essere stata trascinata via dall'acqua in una strada della prefettura di Kanagawa, a sud di Tokyo. Altre 60 persone sono rimaste ferite.

Nella città di Higashikawa 90 persone sono rimaste isolate in un resort termale dopo che la strada di accesso è rimasta danneggiata, mentre una donna a Sagamihara è stata portata incosciente all'ospedale dopo che i pompieri l'hanno salvata dalle acque sulla strada nazionale 129. Fiumi sono esondati e le acque hanno invaso le strade, con venti a 126 chilometri orari e raffiche fino a 180 km/h.

L'ufficio del premier ha lanciato l'allarme per possibili smottamenti, e la Japan Airlines ha cancellato 148 voli nazionali, 96 la Nippon Airways. Disagi si sono registrati sulla rete ferroviaria nella regione di Tokyo. Record di precipitazioni sono stati registrati a Izu, nella prefettura di Shizuoka, e nell'isola di Hachijo, con 86 millimetri in un'ora. 

Mindulle, perdendo forza, si è spostato verso nordest, raggiungendo l'isola di Hokkaido. L'Agenzia meteorologica giapponese lo ha declassato a tormenta subtropicale forte, pur mettendo in guardia sui rischi di precipitazioni torrenziali, inondazioni, frane e mare grosso nel nord dell'arcipelago.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti