Esteri

Sondaggi elezioni francesi: Macron sopra il 60%

Oggi il voto. Le Pen sembra senza speranze di recupero. Resta però l'incognita dell'astensione degli "arrabbiati"

Macron-Lepen, elezioni francia

Emmanuel Macron e Marine Le Pen: al ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi del 7 maggio 2017 – Credits: PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images - JOEL SAGET/AFP/Getty Images

Sondaggi per il ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi 2017.
A un giorno dal voto di domenica 7 maggio Macron mantiene il vantaggio su Le Pen: leggermente sopra il 60% contro poco meno del 40% (dati 5 maggio).

Vederemo come si concluderà il voto di oggi, ma l'andamento degli ultimi giorni dei sondaggisti non ha mai avuto dubbi su chi sarà il nuovo presidente francese.


I SONDAGGI, GIORNO PER GIORNO

5 maggio - Siamo arrivati alla fine della campagna elettorale per l'elezione del presidente della Repubblica francese. Domenica 7 maggio si vota per decidere fra Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

Rispetto alla situazione dei sondaggi rilevata subito dopo il primo turno del 23 aprile, in queste due settimane non è cambiato sostanzialmente nulla. Macron continua a essere dato da tutti i sondaggi attorno al 60%, Le Pen attorno al 40%. Le oscillazioni in più o in meno sono state davvero leggere.

Secondo l'indice dei sondaggi di linternaute, al 4 maggio Macron è al 62%, Le Pen al 38%.

Secondo l'indice dell'Huffpost,  Macron è invece al 60,8% e Marine Le Pen al 39,3%.

Insomma, la partita sembra chiusa, anche se, come abbiamo detto più volte, c'è la variabile astenuti - soprattutto di quella parte di sinistra arrabbiata contro "Macron il banchiere" - che potrebbe complicare la vittoria annunciata del candidato di EnMarche!

4 maggio - Quasi nessuna variazione oggi per la media dei sondaggi Huffpost: Macron: 59,6%; Le Pen: 40,4%.
Più mosso l'indice di linternaute, cche include anche due sondaggi condotti dopo il dibattito del 3 maggio fra i due candidati all'Eliseo (il cui esito è stato generalmente giudicato favorevole a Macron).
Abbiamo Macron al 61% e Le Pen a 39%.

3 maggio 2017 → Il compilatore delle medie dei sondaggi di Huffpost ha registrato il 2 maggio (per il periodo fra il 28 aprile e il 2 maggio), un leggerissimo arretramento di Macron che si attesta ora sul 59,7% contro il 40,6% di Le Pen.

→ La media dei sondaggi curata da linternaute indica invece Macron al 61% e Le Pen al 40 (3 maggio).

1 maggio 2017 - Secondo la media dei sondaggi del ballottaggio per le elezioni presdienziali francesi del 7 maggio, curata da Huffpost, aumenta il vantaggio di Macron su Le Pen.

La media del 30 aprile indica Macron al 61,3% e Le Pen al 38,8%.

Risultati molto simili per l'altro servizio di media dei sondaggi, linternaute, che indica Macron al 61% e Le Pen al 39% (dati 1 maggio).

Quindi, nonostante il dinamismo di Le Pen che punta tutto sul confronto fra candidata del "popolo" (lei) contro il candidato delle élite (Macron) i sondaggi continuano a darle torto.
Per vincere Le Pen deve puntare sulla conquista di buona parte dei voti di Fillon e di quelli di Mélenchon e, contemporaneamente, deve determinarsi una notevole riduzione dell'affluenza ai seggi, che nel primo turno è stata di poco più del 77%.
Questa settimana Mélenchon ha abbandonato un po' della rabbiosa ambiguità dei primi giorni successivi al primo turno ha pubblicamente dichiarato che andrà a votare e che non voterà per Le Pen.
Insomma, strada in salita per la candidata dell'estrema destra.

26 aprile 2017 - La media dei sondaggi dei vari istituti di rilevazione per il ballottaggio delle elezioni presidenziali fra Emmanuel Macron e Marine Le Pen, curata da Huffington Post indica Macron al 62,9%, Le Pen al 37,2% (media aggiornata al 24 aprile).

Secondo la media compilata da linternaute.com, invece, va un po' meglio per Le Pen:

Macron è al 60%, Le Pen al 40% (dati 26 aprile).

24 aprile 2017 - Il primo sondaggio post primo turno, condotto da Ipsos la sera di domenica 23 aprile, non appena era risultato evidente chi si sarebbe confrontato al secondo turno del 7 maggio, ha confermato la tendenza:

- Macron è dato vincitore su Le Pen per 62% a 38%.
- Secondo il sondaggio di Harris Interactive, invece, Macron vincerà 64% a 36

----------

Qui sotto come abbiamo seguito i sondaggi per il primo turno.
Vale la pena osservare che questa volta i sondaggi si sono comportati bene. Hanno delineato il voto del primo turno con grande precisione. Anche se il difficile viene adesso con il ballottaggio, dove la scelta fra due candidati, e il possibile peso di fattori esterni come il terrorismo e il malcontento antipolitica e anti-élite che si è comunque manifestato nel primo turno, potrebbero rendere possibile un nuovo effetto Trump: vale a dire: fallimento dei sondaggi.

I SONDAGGI DEL PRIMO TURNO

Il punto sui sondaggi per le elezioni presidenziali francesi 2017 (dati pubblicati il 21 aprile 2017):

  • Macron (24,5%) a Le Pen (23%) avanti al primo turno (data del voto: 23 aprile 2017), ma Mélenchon e Fillon sono vicini: 19%.
  • Al ballottaggio (7 maggio 2017) Le Pen viene data per sconfitta con qualsiasi sfidante.
  • Attenzione agli indecisi, difficili da valutare; ciò tiene aperta la possibilità di una vittoria di Le Pen.

22 aprile - Eccoci arrivati alla fine della campagna elettorale per il primo turno delle elezioni presidenziali francesi, e agli ultimi sondaggi, diffusi il 21 aprile.

L'ultimo arrivato è targato Odoxa, per Le Point. Anche questo sondaggio però è stato effettuato con dati raccolti prima dell'attentato degli Champs Élysées di giovedì 20 aprile, nel quale è stato assassinato un poliziotto.

È sempre Emmanuel Macron in testa, con il 24,5%.

Le Pen è al 23%.

Fillon e Mélenchon sono al 19%.

Venerdì sono stati diffusi anche gli ultimi sondaggi degli altri istituti. Non cambiano sostanzialmente i risultati.

Macron è in una forchetta fra il 23 e il 24,5%.
Le Pen fra il 21 e il 22,5%.
Fillon fra il 19 e il 21%.

Mélenchon fra il 18,5 e il 19,5%.

----

21 aprile 2017 - Non cambia sostanzialmente la situazione dei sondaggi a due giorni dal voto del primo turno delle elezioni del Presidente della Repubblica francese. Situazione che continua a essere di grande incertezza, con i quattro principali candidati troppo vicini fra loro per indicare in modo netto i favoriti per arrivare al ballottaggio.

Va inoltre sottolineato che questi ultimi due sondaggi sono stati condotti prima dell'attentato di giovedì sera a Parigi agli Champs Élysées nel quale è stato ucciso un poliziotto. Quindi si tratta di dati che non possono assorbire le eventuali reazioni di cambiamento nelle intenzioni di voto suscitate dall'effetto terrorismo.

Il sondaggio Ipsos-Sopra Steria per France Télévisions e per Radio France, pubblicato venerdì 20 aprile:

Emmanuel Macron continua a condurre al 24%.

Marine Le Pen è al 22%.
François Fillon, 19%.
Jean-Luc Mélenchon, 19%.

Ancora più incerto il sondaggio "PrésiTrack" Opinionway-Orpi per Radio Classique e Les Echos:

Macron, 23%
Le Pen, 22%
Fillon, 21%
Mélenchon, 18%.

Secondo turno:
Macron, 64%.
Le Pen, 36%.

Fillon contro Le Pen: 59% a 41%.

Il sondaggio del 20 aprile, a tre giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali francesi, sorride a Emmanuel Macron. È a cura di Harris Interactive per France Télévisions e ci dice che il candidato europeista è al 25%.

Marine Le Pen, dell’estrema destra sovranista, è al 22%.

François Fillon, centro destra europeista è al 19%.

Anche Jean-Luc Mélenchon, della sinistra radicale al 19%.

Sono dati che “allungano” un poco la graduatoria e sembrano allontanare l’incertezza assoluta degli ultimi giorni quando i quattro candidati erano nello spazio di tre-quattro punti percentuali; margine considerato entro il margine di errore del sondaggio. Quindi, come a dire: impossibile prevedere.

Ora invece, almeno Macron sembra un po’ più tranquillo; anche se le differenze sono ancora ridotte. Quindi, si può dire, può succedere di tutto.

Per il ballottaggio invece (7 maggio), i sondaggi sono pressoché tutti d’accordo: Marine Le Pen se ci arriva, perde di sicuro. Secondo Harris in questo modo:

Macron batte Le Pen: 66% a 34%.

François Fillon batte Le Pen: 58% a 42%.

Jean-Luc Mélenchon batte Le Pen: 60% a 40%.

Macron vincerebbe sia contro Fillon che contro Mélenchon.

Mélenchon batterebbe Fillon.

Macron-Lepen, elezioni francia

Emmanuel Macron e Marine Le Pen: al ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi del 7 maggio 2017 – Credits: PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images - JOEL SAGET/AFP/Getty Images

incertezza disegno

– Credits: Istock/erhui1979

 — — 

Il sondaggio di oggi, 19 aprile, a quattro giorni dal voto, conferma l'incertezza nella quale siamo finiti nell'ultima settimana.

I quattro principali concorrenti alla presidenza della Repubblica di Francia, sono racchiusi in quattro punti percentuali:
Macron 23%
Le Pen 22,5%
Fillon 19,5%
Mélenchon 19%.

Quattro punti sono pochi: perché appena oltre il margine di errore, considerato di tre punti percentuali.

Tradotto significa che tutti e quattro i candidati potrebbero - secondo ragionevoli previsioni - arrivare al ballottaggio. Il primo turno del 23 aprile, rischia però di essere più incerto (e quindi più interessante) del ballottaggio.

Al ballottaggio infatti - 7 maggio 2017 - Le Pen perderebbe con tutti e tre gli altri (61% per Macron, 55% per Fillon, 57% per Mélenchon.

Non tutti i candidati vivono questo equilibrio allo stesso modo. Probabilmente i più preoccupati sono Macron e il suo movimento En Marche!.
È come se le elezioni arrivassero una decina di giorni in ritardo, rispetto al massimo di sicurezza mostrato da questo schieramento europeista, liberale, che vuole una società aperta e spinta dall'ottimismo.
En Marche! è il movimento di chi pensa a una Francia moderna.
Sembrava inarrestabile Macron, nella sua capacità di attirare voti sia dal centro destra che dal centro sinistra, fra chi guarda al futuro con fiducia.

Invece si è come fermato. Lì appaiato all'opposto Marine Le Pen. E soprattutto incalzato da vicino dalla sinistra tradizionale anti-liberista e euroscettica di Jean-Luc Mélenchon.

Fra i militanti di En Marche!, la sensazione è che bisogna farcela domenica 23 aprile al primo turno; nessuno poi lo dice apertamente, ma lo si pensa: al secondo turno, Macron dovrebbe vincere facilmente.

---

18 aprile 2017 - L'ultima settimana, prima del primo turno delle elezioni presidenziali, che si terrà il 23 aprile, presenta i quattro candidati principali più vicini di quanto lo siano mai stati negli ultimi sei mesi.

L'ultima rilevazione pubblicata il 18 aprile: si tratta di PrésiTrack Opinionway-Orpi per Radio Classique e Les Echos.

Emmanuel Macron è al 23%;
Marine Le Pen, 22%;
François Fillon, 20%;
Jean-Luc Mélenchon, 19%;

Per il ballottaggio:
Macron, 64%;
Le Pen, 36%;

Fillon vs Le Pen: 58% - 36%.

Secondo il sondaggio Ipsos per Le Monde, pubblicato il 14 aprile:

Emmanuel Macron e Marine Le Pen sono appaiati al primo posto con il 22%;

ma ora gli altri avversari sono molto più vicini:

Jean-Luc Mélenchon al 20%, François Fillon al 19.

Tutti in tre punti percentuali; quindi tutti entro il margine di errore; quasi come dire che sono pari.
Anche se quasi tutti i commentatori sono convinti che al ballottaggio andranno comunque Macron e Le Pen.

11 aprile 2017 -  

Sondaggio Elabe per BFMTV e L'Express:
Primo turno:
Le Pen 23%
Macron 23%
Fillon 19%
Mélenchon 17%
Hamon 10%

Per il sondaggio "PrésiTrack" Opinionway-Orpi per Radio Classique e Les Echos:
Primo turno:
Le Pen 24%
Macron 23%
Fillon 19%
Mélenchon 18%
Ballottaggio:
Macron vince al 63%
Le Pen ferma al 37%

5 aprile 2017 - Si mischiano un po' le carte dei sondaggi delle elezioni presidenziali di Francia a meno di 20 giorni dal primo turno del 23 aprile.

Il sondaggio di OpinionWay/Orpi realizzato per Radio Classique e Les Echos indica un leggero movimento: al primo turno Le Pen è avanti due punti su Macron (26% a 24%). Fillon però si riavvicina, ed è al 20%, quindi non fuori dai giochi per arrivare al secondo turno.

Soprattutto, la vittoria al secondo turno di Marine Le Pen viene considerata ancora possibile. Secondo lo studio di un docente di Sciences Po, Francois Heilbronn, che valuta anche i numeri degli astensionisti e degli indecisi, si potrebbe arrivare a un secondo turno con Marine Le Pen eletta presidente con il 50,4% dei voti (oltre il 31 al primo turno).

Secondo invece gli ultimi sondaggi di Cevipof, Ipsos, Sopra Steria, la Fondation Jean Jaurès per Le Monde la situazione è la seguente:
- Primo turno:
Emmanuel Macron: 25% (-1 rispetto alla precedente rilevazione);
Marine Le Pen: 25% (-2);
François Fillon: 17,5% (=);
Jean-Luc Mélenchon: 15%;
Benoît Hamon: 10%.
- Secondo turno: Emmanuel Macron: 61% - Marine Le Pen: 39%. 

28 marzo 2017 - Si infittiscono i sondaggi in vista del primo turno delle elezioni presidenziali in Francia.
Secondo Ipsos, pubblicato oggi, 28 marzo 2017, Le Pen è tornata in testa nelle intenzioni di voto al primo turno, (si voterà il 23 aprile).

- Marine Le Pen: 25%
- Emmanuel Macron: 24%
- François Fillon: 18%
- Jean-Luc Mélenchon: 14%
- Benoît Hamon: 12%.

Al ballottaggio resta nettamente favorito Hamon, con il 62% delle intenzioni di voto, contro Le Pen, ferma al 38%.

24 marzo 2017 - Oggi sono arrivate nuove rilevazioni sulle intenzioni di voto in Francia. E sono indicazioni che suggeriscono di prendere con ulteriore cautela le previsioni.

Secondo Odoxa il 74% degli elettori ha deciso che andrà a votare.
Tuttavia il 43% dichiara di essere ancora indeciso su quale candidato votare. In modo particolare sono indecisi gli elettori orientati verso il centro sinistra, soprattutto per la varietà dell'offerta politica: almeno tre candidati al primo turno: Macron, Hamon e Mélenchon. Gli interpellati hanno detto che decideranno in base ai programmi non alla personalità dei candidati.
Macron è il candidato con la maggior base elettorale "sicura" (20%); e con il più ampio bacino potenziale (46%).

23 marzo 2017 - In Francia gli ultimi sondaggi per le elezioni presidenziali del 23 aprile/7 maggio sembrano delineare in modo chiaro chi arriverà al ballottaggio: saranno Marine Le Pen e Emmanuel Macron.

Odoxa ha pubblicato la sua ultima rilevazione il 19 marzo. Questi in sintesi le previsioni per il primo turno che, ricordiamo, si terrà il 23 aprile:

Emmanuel Macron: 26,5%
Marine Le Pen: 26%
François Fillon: 19
Benoît Hamon: 12,5
Jean-Luc Mélenchon: 10,5

Certo i sondaggi possono anche sbagliare (ne ho avuto un esempio, graffiante anche personalmente, nel caso delle elezioni presidenziali americane del 2016). Possiamo però dire che da mesi Le Pen viene data per sicura al ballottaggio; mentre, invece del previsto Fillon (travolto dagli scandali), da qualche settimana è Macron a essere accreditato come sfidante della signora della destra populista francese. Macron è a sua volta una sorpresa per il solo fatto di essere, a questo punto, dato come “finalista”. Secondo alcuni sondaggi, quello di Odoxa per esempio, citato qui, addirittura in vantaggio al primo turno; probabilmente anche grazie allo scandalo che sta travolgendo Fillon.

La partita vera però si gioca al ballottaggio, che si svolgerà il 7 maggio 2017. E lì le previsioni sembrano più facili. Anche se, visti i precedenti già citati, la prudenza deve essere massima.
Sempre secondo Odoxa, dunque, Marine Le Pen, favorita al primo turno sarebbe nettamente sconfitta al secondo turno da Macron; ma anche da Fillon, nel caso fosse lui a ribaltare le previsioni arrivando al ballottaggio.
Macron vincerebbe contro Le Pen 64% contro il 36%;
Fillon vincerebbe contro Le Pen 57% a 43%.

In sostanza, il sistema elettorale francese con il collegio unico e il doppio turno (con la doppia scelta dunque: il candidato preferito + eventualmente il secondo preferito se la prima scelta non accede al ballottaggio) sembra rappresentare uno sbarramento rassicurante davanti all’estremismo.

Come si vide già nel 2002 quando al secondo turno Jacques Chirac, candidato della destra moderata del RpR (Rassemblement pour la République) vinse nettamente contro il padre di Marine Le Pen, Jean-Marie, raccogliendo anche buona parte dei voti dei socialisti, nel nome della resistenza repubblicana alla destra radicale eversiva.

Presidenziali francesi 2017, sondaggi

– Credits: Panorama/iPiccy

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Presidenziali francesi: chi vota chi

Da Fillon a Le Pen, da Macrone e Mélenchon. Ecco i candidati al primo turno delle elezioni del 23 aprile e l'identikit di coloro che li votano

Commenti