Musica

X Factor 6: le 5 recensioni degli inediti (e le pagelle della settima puntata live)

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno. Attenzione alla musica, ai nuovi brani cantati, all'interpretazione portata sul palco dalla gara tra i concorrenti. Le emozioni (e le stonature) ancora tra le cover più belle di sempre

Abbiamo visto ieri sera con voi la settima puntata di X Factor 6 (del 29 novembre 2012) in onda su Sky Uno. Il Canale Cultura di Panorama.it, anche questa settimana, ha deciso di dedicare spazio alle esibizioni, con una pagella e l'analisi esclusivamente musicale delle cover ma soprattutto degli inediti dei semifinalisti. Daremo un voto ai 5 concorrenti rimasti nel talent show.

Partiamo dall'inedito di Davide Merlini. La canzone si intitola "100000 parole d'amore" ed è stata scritta da Max Pezzali in collaborazione con Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalli (ha scritto per Laura Pausini, Eros Ramazzotti). Il sound è tanto già sentito quanto perfettamente radiofonico. È difficile da fare, ma provateci: immaginate questo brano cantato da un artista in grado di lavorare meglio sul testo. Si vede che c'è di mezzo Pezzali, uno che alla musicalità delle parole predilige il contenuto.

Il problema è proprio Merlini, che ancora non è in grado di dare il giusto peso al pezzo, un singolo che seppur non molto originale ha qualcosa da dire. La cosa più bella di questo inedito è l'aggirato rischio di presentarsi in modo simile (nello stile) a Francesco Renga, artista che vocalmente gli assomiglia e che forse senza rendersene conto emula. Il risultato è valorizzante.

Nel brano "In un giorno qualunque" di Marco Mengoni (2010, da "Re Matto Live"), Davide fa quello riesce a fare meglio, tirare fuori la voce. Il risultato perde tutto l'aspetto interpretativo che a Daniele manca, è il suo punto debole. Tutto sommato, bene.

DAVIDE MERLINI - VOTO INEDITO: 7 E MEZZO - VOTO ESIBIZIONE INEDITO: 6 E MEZZO - VOTO COVER: 6

Passiamo a Ics, in un brano scritto da Gaetano Cappa e Morgan. Il titolo è "Autostima (di prima mattina)". La canzone, ispirata da una conversazione con Simona Ventura alle sette del mattino, è un brano che al primo ascolto lascia decisamente storditi e perplessi. La struttura è pop-rap con un ritmo r'n'b e sfumature raggae.

Il risultato, dopo molti ascolti, è decisamente positivo. Un brano costruito con sapienza, con un sapore forse un po' troppo "zuccheroso" rispetto all'identità naturale di Ics, ma la performance ha aiutato a valorizzare il pezzo mettendo in campo una cornice non troppo interessante (il tema portante del brano) ma dei contenuti curiosi, avvolgenti.

Nel brano dei Queen "The invisibile man" (1989, dall'album "The Miracle"), Ics dona una performance pazzesca, molto al di sopra della puntata precedente, lasciando il segno con la sua straordinaria forza e stile. Complimenti.

ICS - VOTO INEDITO: 8 - VOTO ESIBIZIONE INEDITO: 7 E MEZZO - VOTO COVER: 9

Occupiamoci di Cixi con "Non sono l'unica", scritta da Bungaro (Ha scritto "Dove si vola" di Marco Mengoni e ha lavorato con cantanti di Amici, Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri). Recensire questo brano è facilissimo, la canzone è infatti un veicolo per mettere in vetrina la voce, senza particolari altri espedienti di interesse.

Cixi era senza energia, con il mal di gola, avrete notato come la sua voce quando cantava la parola "unica" e le note si alzavano, risultava strozzata, con una A non ben aperta. Sì, anche noi aspettiamo di sentire il brano nella sua forma migliore, sperando che abbia il tempo per valorizzare ancora di più il testo e farlo proprio.

Ieri sera, anche se è stata brava, ha coperto le lacune con l'atteggiamento. E invece ci deve emozionare. In "The Message" di Nate James (2006) Cixi fa qualcosa che stava solo bene nei panni di Yendry. E sbaglia strada con una scelta inappropriata, risultando un po' artificiosa e poco convinta. Freschezza del brano non pervenuta.

CIXI - VOTO INEDITO: 7 - VOTO ESIBIZIONE INEDITO: 6 - VOTO COVER: 5

Passiamo a Daniele Coletta, l'eliminato della puntata con il brano scritto da Gavin De Graw insieme a Mario Cianchi (ha scritto per Valerio Scanu) e Marco Valicelli. Tipica ballad rock pop americana, soffre del tipo "effetto traduzione", che rende il testo stucchevole, adattato in modo imperfetto, poco musicale.

La base con sfumature country è davvero bella, gradevole, avvolgente. Bravo anche Daniele, che offre un'interpretazione sincera, matura, carica di energia (senza strafare). Non si è esibito con la sua cover.

DANIELE COLETTA - VOTO INEDITO: 7 - VOTO ESIBIZIONE INEDITO: 7 E MEZZO

Ultima a esibirsi è Chiara Galiazzo con il suo inedito, scritto da Eros Ramazzotti in collaborazione con Luca Chiaravalli e Saverio Grandi (ha scritto per Vasco Rossi, Gianni Morandi, Irene Grandi).

La canzone ha una finitura migliore di tutte le altre, il testo ha soprattutto nella parte finale qualche lieve sbavatura nell'incastro tra testo e musica (forse dovuta all'interpretazione di Chiara, non ne siamo certi). Il brano, con questo arrangiamento vagamente gotico, vola e lo trasforma in qualcosa di gustoso, affascinante.

Il risultato, nonostante qualche imprecisione e "distrazione" da parte dell'interprete, è eccellente. Ne "L'amore è tutto qui" di Piero Ciampi (1971) mostra un eleganza unica, una stoffa da artista naturale incredibile. Chiara è stupenda.

CHIARA GALIAZZO - VOTO INEDITO: 8 - VOTO ESIBIZIONE INEDITO: 7/8 - VOTO COVER: 10

© Riproduzione Riservata

Commenti