Dopo i tanti rumors, è stata finalmente ufficializzata la giuria di X Factor 11. Dietro al bancone più osservato (e per certi versi temuto) della televisione italiana ci saranno Fedez, Manuel Agnelli, Levante e Mara Maionchi. 

Per Fedez si tratta di una piacevole conferma. Infatti il rapper - dopo aver pubblicato "Comunisti col rolex" insieme al suo socio J-Ax (successo di vendite) - è pronto per rivestire questo ruolo per la quarta edizione consecutiva. Ha dichiarato: "Ormai è come tornare a casa, sei sempre contento di farlo. Mi piace la nuova giuria, con la conferma di Manuel". 

A proposito: di conferma si tratta anche per Manuel Agnelli, giudice a X Factor dopo il debutto dello scorso anno. Dopo la tournée con gli Afterhours (seguita alla pubblicazione del disco "Folfiri o Folfox") Agnelli si sente di confermare le aspettative che aveva espresso già un anno fa: "È una nuova occasione per portare una visione della musica che non viene rappresentata spesso in televisione. Una maniera diversa di vivere la musica non solo legata ai numeri e ai risultati e che è strettamente legata a un modo di vivere le cose e la vita".

Ma veniamo alle due novità. La prima di queste è Levante, per la prima volta giudice a un talent show. La cantautrice sicula ha terminato pochi giorni fa la tournée primaverile del suo "Nel caos di stanze stupefacenti", album che consacra il suo ingresso nel panorama pop italiano (il suo background è decisamente indipendente). Levante ha raccontato: "Ho sempre avuto cura della mia indipendenza, termine col quale non definisco alcun genere musicale, ma solo la forza di farcela con le proprie gambe, al di là di ogni schema o regola". E ha confessato: "Nel 2010 mi avevano contattata per partecipare ai provini come concorrente di X Factor ma allora pensai che quell'esperienza non faceva per me, dovevo ancora trovare la mia identità. Sette anni dopo, il mio percorso mi ha portata a considerare l'invito a partecipare come giudice di questo programma, un'occasione di crescita e un'esperienza televisiva importante". 

Mara Maionchi, infine, è la (piacevole) new entry dell'edizione. La temutissima produttrice discografica - dopo le esperienze nell'XTra Factor e nello Strafactor negli ultimi tre anni - torna nella giuria del talent dopo sette edizioni. Come vive questo ritorno? "Per me è un ritorno alle origini, è iniziato tutto dieci anni fa al banco dei giudici e sarà emozionante sedermi di nuovo lì. Sbaglierò? Sicuro. Vincerò? Probabilmente no. Il punto non sono io, ma quello che posso dare al concorrente per valorizzare il suo talento. Per me di certo c'è solo il lavoro duro".

Come annunciato, anche questa edizione sarà condotta da Alessandro Cattelan, ormai la punta di diamante di Sky Italia. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti