Se pensate che il periodo dei festival estivi sia già finito vi sbagliate. C’è ancora tempo per respirare un po’ di metal.

Sabato 24 settembre un appuntamento da non perdere al Live Club di Trezzo sull’Adda (MI). È la prima edizione dello Spazio Rock Festival, tutta dedicata al power metal e ai suoi adepti.

Apertura cancelli alle 15.15. Poi dalle 16.00 si esibiranno le seguenti band:

Overtures (16.00 – 16.20)

Elvenking (16.35 – 17.05)

Domine (17.20 – 17.50)

Iron Savior (18.10 – 18.50)

Luca Turilli’s Rhapsody (19.15 – 20.10)

Powerwolf (20.45 – 21.55)

Stratovarius (22.30 – 23.45)

Una delle caratteristiche di questo festival è la possibilità per tutti gli ospiti di incontrare le band dopo lo show al Meet and Greet. Stratovarius inclusi, in unica data in Italia pur non essendo in tour!

Vediamo più nel dettaglio chi si andrà a esibire.

Overtures Band italiana, nativi di Gorizia e in attività dal 2003 gli Overtures hanno all’attivo diversi dischi, una partecipazione a un tribute album dei tedeschi Running Wild. Degno di menzione il fatto che siano stati prodotti da Sascha Paeth, produttore di diverse band (Edguy, Epica) del genere e chitarrista degli Avantasia. Sicuramente una garanzia.

Elvenking Anch’essi italiani, noti nella scena power e folk metal dal 1997. Sono praticamente dei veterani, hanno partecipato a grandi festival metal in Europa tra cui non si può non menzionare il Wacken nel 2009. Per la prima edizione dello Spazio Rock gli Elvenking hanno promesso uno show speciale, staremo a vedere!

Domine Tra le band storiche del panorama metal italiano, formatisi nel lontano 1983, oltre trent’anni di carriera alle spalle e uno svariato numero di album. L’ultimo lavoro risale a nove anni fa, e i Domine scelgono accuratamente le date live da farsi, per avere sempre tempo da dedicare alle proprie famiglie. Un’esibizione quindi da non perdere.

Iron Savior Tedeschi di Amburgo, sono stati fondati da Piet Sielck con Kai Hansen (ex Helloween, attualmente Gamma Ray) ora non più nella band da tempo. Hanno alle spalle nove dischi in studio, diversi EP e un live. Se amate il power e il mito di Atlantide, il continente perduto, a cui gli Iron Savior si ispirano, il 24 settembre sapete già dove andare.

Luca Turilli’s Rhapsody La band è, a detta sua, la personale visione dei Rhapsody di Luca Turilli, un chitarrista italiano molto noto nella scena metal. Sebbene di recente formazione (2011) i LT’s Rhapsody sono maestri nei propri strumenti, e riescono a creare un genere unico a cavallo tra il metal sinfonico e le colonne sonore, dando vita a magiche atmosfere.

Powerwolf Non vogliono essere giudicati solo per il loro aspetto scenografico, peraltro notevole e di sicuro impatto, ma preferiscono che serva a rafforzare il messaggio della loro musica, potente e coinvolegente. Vengono da Saarbrücken, Germania, e lasceranno gli spettatori senza fiato e senza parole.

Stratovarius Chiusura in bellezza con gli headliner. La maestria tecnica e la melodia, fuse assieme in un unico nome, che ricorda l’immortale violino Stradivari e la Fender Stratocaster, una chitarra ormai leggenda. I cinque finnici non sono in tour, ma raggiungono appositamente l’Italia per lo Spazio Rock, a dimostrazione di quanto amino i loro fan italiani. Chi li ha già visti sa che non può non ripetere l’esperienza, perchè le note di Hunting High And Low, che spesso preludono la fine dello show, devono essere suonate e risuonate, non si può farne a meno. E così si ritorna a sentirli per viaggiare con loro e con la fantasia.

Per prepararsi adeguatamente all’evento vi consigliamo l’ascolto dei dieci brani più noti degli STRATOVARIUS che, speriamo, siano tutti presenti nella setlist. Buon ascolto!

Phoenix (Infinite)

Unbreakable (Nemesis)

My Eternal Dream (Eternal)

Eagleheart (Elements Pt. 1)

Speed Of Light (Episode)

Black Diamond (Visions)

S.O.S. (Destiny)

Against The Wind (Fourth Dimension)

Shine in the Dark (Eternal)

Hunting High and Low (Infinite)

© Riproduzione Riservata

Commenti