Le edizioni celebrative dei grandi album del passato di solito si riduono a un bel packaging e a qualche traccia in più, e nemmeno epocale, recuperata negli archivi. Non è questo il caso della versione di The Joshua Tree (c'è anche il nuovo singolo Red Hill Mining Town) che celebra i trent'anni dalla pubblicazione di uno degli album rock più intensi ed iconici di sempre. 

La versione de luxe di The Joshua Tree contiene una delle cose migliori mai pubblicate dagli U2 e cioè la testimonianza dello storico show al Madison Square Garden di New York nel 1987. 

LEGGI ANCHE: U2 la storia

Una grande bellezza, come si intuisce dall'ascolto delle prime due fulminanti tracce: Where the streets have no name e I will follow. Quello che questo live fotografa è il magic moment degli U2. Che nel 1987 erano una band perfettamente a fuoco. L'energia e l'adrenalina delle canzoni della setlist è semplicemente travolgente: una sezione ritmica in stato di grazia, The Edge al massimo del suo splendore, la voce e il carisma di Bono. 

Splendida anche Trip through your wires, così come I still haven't found what I'm looking for. Su tutte, Bullet the blue sky, Pride, With or without you e Sunday blood sunday, potentissime ed evocative. 

In definitiva, un live memorabile che racconta quanto fossero splendenti gli U2 a quei tempi (in realtà, lo sono anche adesso) e quanto fossero più belli e più veri i concerti suonati senza trucchetti tecnologici e basi preregistrate.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti