Musica

#hiphopanorama - Nex Cassel presenta "Tristemente noto pt. 3"

Il rapper veneziano torna con il terzo capitolo del progetto musicale che lo ha reso uno degli artisti più interessanti dell'underground italiano: "E ora il mio primo album ufficiale a febbraio"

La cover di "Tristemente noto pt. 3"

Non si ferma la produzione musicale di Unlimited Struggle, l'etichetta indipendente che continua a sfornare interessanti prodotti per l'hip hop underground italiano. Da oggi sarà scaricabile gratuitamente dal sito www.unlimitedstruggle.com il nuovo web album di Nex Cassel, rapper veneziano tra i più apprezzati della scena. 22 tracce con le collaborazioni di Dag, Gionni Grano, Nigga Dium, MicroMala, Elia Phoks, dj Tsura, EGreen e Gionni Gioielli. Panorama.it lo ha intervistato in esclusiva per presentare il nuovo progetto e parlare del primo disco ufficiale "Come Dio comanda", in uscita a febbraio.

Oggi esce il tuo web album "Tristemente noto pt. 3". Come hai sviluppato questo prodotto e come è nata la scelta del titolo?

Questo è un tipico prodotto scaricabarile gratuitamente (www.unlimitedstruggle.com ) che serve ai fan come antipasto per l'album ufficiale che uscirà a febbraio. Gli artisti hip hop fanno spesso lavori grezzi tra un disco e l'altro, perché per molti di noi fare canzoni è un'attività quasi quotidiana, una via di mezzo tra improvvisazione e scrittura.

Come sono state decise le collaborazioni all'interno di questo lavoro?

Sono fortunato e posso lavorare con gente molto brava ma per me oltre alla bravura interessa anche l'attitudine degli artisti con cui lavoro e la passione che hanno nel vivere le cose che poi dovranno raccontare o la musica che dovranno produrre.

La tua collaborazione con Chicoria e Gast ha affrontato una tematica forte come quella delle carceri italiane. Recentemente si è dibattuto fortemente anche sulle condizioni delle prigioni della penisola, realtà che tu hai vissuto. Quale è la tua testimonianza in prima persona e cosa hai cercato di comunicare nel brano?

In quel brano ho cercato di comunicare speranza per il futuro. Per quanto riguarda le carceri penso che Pannella stia facendo una lotta giusta, questa società ha il rispetto solo di chi incute paura o di chi può pagare, che poi spesso sono le stesse persone . Prepotente con i deboli, in sostanza bullismo di stato.

L'host del tuo web album è a cura di Egreen, artista di Varese che non ha peli sulla lingua. Insieme fate parte del collettivo Unlimited Struggle, tra le realtà principali dell'underground italiano. Come hai conosciuto Egreen e come è nata la tua affiliazione a questa realtà?

E-Green l'ho conosciuto tra serate e case dei nostri amici comuni, siamo entrambi in uscita con dei dischi per Unlimited Struggle, che è una bella, viva e seria realtà underground con cui cerchiamo di fare dell'hip hop di livello, di far uscire l'Italia dal terzo mondo del rap.

Nei tuoi testi spesso affronti argomenti forti, storie di vita "scomode", credi che le major abbiano ancora paura di chi racconta esperienze vere? Eppure il rap Usa nasce proprio dai racconti di chi ha sofferto la strada e come dici tu "cerca di rimettersi in carreggiata".

In italia non esiste ricambio generazionale in nessun ruolo importante, tanto nella politica, nel giornalismo, quanto nel' industria musicale e dello spettacolo e questo è un dato di fatto, ma penso che per forza di cose si stiano abituando all'idea, se non altro pensando ai soldi che stanno perdendo.

Quali sono i prodotti italiani di questo 2012 che ti sono piaciuti maggiormente?

Credo Orgoglio di Jhonny Marsiglia e Big Joe che guarda caso fanno parte della mia stessa etichetta.

Ascolti rap Usa e in generale straniero? Quali artisti segui maggiormente?

Ascolto molto rap usa e nel corso degli anni ho ascoltato centinaia di gruppi, non ne ho uno preferito in assoluto, negli anni sicuramente i Mobb Deep hanno resistito più di tutti.

Spesso racconti e rendi omaggio alla tua terra e alla tua zona di provenienza, Caorle, nel veneziano. Quanta ispirazione ti dà la tua città e che cosa invece non ti piace della tua costa?

Ci passo pochissimo tempo in inverno e d'estate mi piace, perché adoro la spiaggia ed il mare. Venendo da un posto poco vivo d'inverno sono parecchi anni che cerco di girare il più possibile, per esempio ho appena passato più di due mesi a Palermo per scrivere e registrare "Come Dio Comanda" il mio prossimo disco. Mi sento un cittadino europeo, anche se non strettamente in senso politico.

Dopo l'uscita di "Tristemente noto pt.3" quali saranno i tuoi progetti futuri? Puoi svelarci qualcosa in anteprima?

Il primo sarà appunto "Come Dio Comanda" che uscirà per Unlimited Struggle recordings ed è il mio primo album ufficiale, poi molte altre cose, seguitemi su Twitter o Facebook e verrete aggiornati su tutto in tempo reale.

Se ti venisse proposto un grosso contratto discografico cosa faresti e come ti porresti nei confronti del tuo pubblico?

Se lo propongono a me vuol dire che vogliono le mie storie. Io ora sto bene dove sto e penso che da indipendenti ora si possa lavorare bene. Io sono un fanatico dell' HIP-HOP ma cerco di fare musica che possa piacere anche a persone che amano altri generi, ma che magari condividono le mie stesse esperienze di vita.

Ci sono artisti emergenti italiani che ti piacciono particolarmente e che secondo te meritano attenzione?

Non è un emergente ma ti posso dire Er Costa oppure Nigga Dium.

© Riproduzione Riservata

Commenti