Guido Elmi nella copertina del suo unico album solista
Musica

Addio a Guido Elmi, l'uomo dietro i successi di Vasco Rossi

Il produttore, che ha lavorato anche con Edoardo Bennato, Skiantos e Stadio, aveva 69 anni

E' morto oggi a 69 anni Guido Elmi, storico produttore e braccio destro di Vasco Rossi. Era nato a Bologna il 13 ottobre del 1948.

Elmi, conosciuto anche come Steve Rogers, ha fatto in tempo a vedere il primo luglio il concerto-evento di Modena Park, per il quale ha lavorato oltre un anno fianco a fianco con il rocker di Zocca, prima che una brutta malattia lo portasse via.

La notizia è stata data da Red Ronnie sui social: "Il mio amico GUIDO ELMI è volato nell'altra dimensione. Lo conosco dai primi tempi con Vasco Rossi inizio anni '80. Le ultime volte che l'ho visto è stato ai due concerti di #ModenaPark (in questa foto) e nelle dirette dalla Fonoprint la settimana scorsa. Lo avevo visto molto stanco. Ricordo che quando stavano finendo le esibizioni degli artisti selezionati ci siamo fatti l'occhiolino e abbiamo cominciato a ridere, senza nessuna ragione. Era forse il modo per salutarci definitivamente... anche se non c'è mai nulla di definitivo. Ci incontreremo ancora. Ciao Guido: io perdo un amico e la biblioteca della musica perde un grande produttore, quello che con "Bollicine" rivoluzionó il rock in Italia".

Poco dopo è arrivato il messaggio di Enrico Ruggieri, che l'ha ricordato come "un grande comunicatore, un artista, profondo e intuitivo. Pochi manager hanno saputo costruire cultura e costume come lui".

Non poteva mancare il commento più atteso, quello di Vasco Rossi: "Guido se ne è andato improvvisamente... era molto stanco. Io sono molto triste. Una consolazione è che ha fatto in tempo a partecipare, vivere e vedere la grande festa di Modena Park !Wiva Guido!".

Era stato Maurizio Solieri, storico chitarrista di Vasco, a introdurre Elmi, fresco di laurea in Scienze Politiche, nella Steve Rogers Band, ovvero il gruppo che accompagnava Vasco Rossi nei suoi concerti. E’ stato Guido a produrre l'irriverente Colpa D’Alfredo nel 1979 e sono suoi i giri armonici di Brava Giulia, Bollicine, Giocala, Stupido Hotel e tante altre canzoni del rocker di Zocca, dove ha suonato anche cembalo, conga e chitarra.

Elmi ha lavorato anche con Alberto Fortis, Skiantos, Edoardo Bennato, Stadio e Massimo Riva, di cui ha prodotto il disco postumo Comandante space.Tra il 2005 e il 2009 è stato anche discografico, fondando l’etichetta indipendente NoPop.

All'inzio del 2016 Elmi ha presententato il suo primo album La Mia Legge, distribuito da A1 Entertaiment e artisticamente prodotto, suonato ed arrangiato da Guido Elmi e Vince Pastano, chitarrista di Vasco Rossi e Luca Carboni, contenente undici brani scritti interamente da Guido.

“Sono circa trentacinque anni che lavoro “dietro le quinte”. E non me ne pento – ha raccontato Guido Elmi – “L’esigenza di fare qualcosa di mio era diventata imprescindibile e inderogabile. Qualcuno diceva che bisogna stare attenti ai propri desideri perché, prima o poi, si avverano. Ecco, questa è la situazione: un sogno che si avvera".

© Riproduzione Riservata

Commenti