Berlino-Brandeburgo
Soldi

Vacanze a settembre, dove conviene farle

Rimini, Gallipoli o Sardegna. Ecco le località dove il prezzo scende del 40-50% in bassa stagione. Nessun risparmio nelle metropoli, tranne Berlino

Andare in vacanza a settembre conviene? Non sempre, almeno secondo un studio realizzato dal da HomeToGo, motore di ricerca di case vacanza, che seleziona oltre 2,9 milioni di offerte di villeggiatura in tutto il mondo. Prenotando in bassa stagione, cioè dopo che sono trascorse le settimane ruggenti di luglio e agosto, si riesce a risparmiare parecchio solo nelle località di mare, dove le tariffe scendono di oltre il 20%. In Sardegna, per esempio, il prezzo mediano di un alloggio per 4 persone cala da 795 a 492 euro a settimana. Stesso discorso per Rimini e Gallipoli, dove a settembre il costo di una casa vacanza scende addirittura del 40-50%, rispetto alle quotazioni di luglio e agosto. Anche all'estero non mancano casi analoghi. Tra le località più economiche in bassa stagione, per esempio, lo studio di HomeToGo segnala Newquay, nel sud dell’Inghilterra, dove a settembre i prezzi mediani di un alloggio per 4 persone passano da 915 a 519 euro.


Vacanze, come risparmiare sull'alloggio


Peccato, però, che lo stesso fenomeno non si registri nelle metropoli italiane ed europee, che attirano turisti durante tutto l'anno, estate e inverno compresi. Anzi, a ben guardare, i prezzi settembrini delle grandi città aumentano, invece di diminuire. A Milano, per esempio, la tariffa mediana di una casa vacanza per una settimana (sempre per 4 persone) sale tra agosto e settembre da da 1.029 a 1.076 euro, a Roma si passa da 870 a 938 euro, mentre a Londra e Parigi i prezzi restano stabili: 1.840 euro settimanali circa nella capitale inglese e 1.200 euro in quella francese. Tra le metropoli del Vecchio Continente, soltanto a Berlino si registra a settembre un calo dei prezzi delle case vacanza da 670 a 645 euro a settimana.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti