Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Economia

Luce e gas, in arrivo bollette da record

Ecco gli aumenti che colpiranno le famiglie italiane

(Credits: Donzelli Giampaolo/LaPresse)

Sono aumenti da record quelli che si stanno per abbattere sulle bollette di luce e gas degli italiani. A lanciare l’allarme è Nomisma e a fare i conti è Federconsumatori, che per bocca del suo presidente Rosario Trefiletti ci fa sapere che il salasso di cui stiamo parlando “è uno dei più pesanti che si siano registrati negli ultimi anni, una situazione che renderà micidiale per le famiglie questo 2012”. E d’altronde i numeri di questa ennesima batosta sono emblematici.

Gas. Il rincaro della spesa annua stimato da Federconsumatori nel 2012 sarà pari a 136 euro, un valore che significa ben l’11,9% in più rispetto al 2011. E gli effetti di questi aumenti ovviamente si percepiranno soprattutto nell'inverno che sta per arrivare, determinando una spesa record pari a 1.297 euro, considerando un consumo medio di 1.400 metri cubi per una famiglia tipo. “È una situazione insopportabile – attacca Trefiletti – sulla quale si potrebbe incidere positivamente con una serie di iniziative politiche che però non si vedono”. Il presidente di Federconsumatori pensa innanzitutto alle liberalizzazioni , che dovrebbero aprire meglio il mercato “come avvenuto per esempio per le telecomunicazioni”.

Un altro tema che andrebbe messo al centro di una seria politica energetica è poi quello dei rigassificatori . “Si tratta di infrastrutture che potrebbero migliorare l’offerta e far diminuire i prezzi. Intorno alla loro realizzazione secondo me si è creata una grande confusione, perché molti li equiparano a dei termovalorizzatori, invece si tratta di semplici bombole di gas, di dimensioni ovviamente molto ma molto più grandi, simili a quelle che teniamo in casa. Quindi i pericoli – aggiunge Trefiletti – devono essere ridimensionati di molto”. Infine ultimo, ma non meno determinante capitolo, è quello delle imposte. “In Italia – afferma Trefiletti – subiamo la tassazione sul gas più pesante d’Europa, con percentuali pari al 36-37%, un ostacolo fondamentale all’abbassamento delle tariffe”.

Elettricità. Nel 2012  la spesa annua di una famiglia tipo per un consumo medio di 2700 chilowattora ( kw/h) supererà il record storico del 2008 raggiungendo quota 502 euro. Questo significherà un aumento di 65,20 euro rispetto allo scorso anno, ovvero un pesantissimo +14,9%. “In questo caso – fa notare Trefiletti – importanti risparmi si potrebbero avere  innanzitutto se ad esempio si provvedesse alla modernizzazione di tutta la rete di distribuzione”. Senza contare il problema, più volte sollevato, delle anomale voci che compongono la nostra bolletta della luce, che ci porta a pagare per cose che spesso ignoriamo. “Basti pensare che sul nostro conto elettrico – sottolinea Trefiletti – forse non tutti sanno che paghiamo ad esempio per delle agevolazioni di Trenitalia, oppure per la gestione dei siti dismessi delle nostre vecchie centrali nucleari. Voci di spesa di cui non si capisce in nessun modo l’utilità, e una cui eliminazione alleggerirebbe di non poco il peso dell’intera bolletta”.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>