Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Cultura

Lucia Annunziata: ecco come sarà l'Huffington Post Italia

La direttrice promette: sarà un incontro di giornalismo tradizionale e new media

Cosa c’entra Lucia Annunziata con l’innovazione? È stata una delle prime domande rivolte da Riccardo Luna domenica, a Bologna, durante "Next: il futuro è tornato", la serie di incontri organizzata da Repubblica per parlare e riflettere sulla sfida dell'innovazione in Italia.

In un breve botta e risposta via Skype , la giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva ha affrontanto la sua discussa nomina a direttrice della futura versione italiana dell'Huffington Post , ribadendo più volte che intende abbracciare la novità e ricordando di non essere una novellina dell'informazione online, vista la sua esperienza una decina di anni fa a capo dell'agenzia stampa su Internet Ap.Biscom.

Secondo la Annunziata il giornalismo è "il mestiere dove più è stata visibile in questi ultimi anni una rivoluzione", ammette che "molti di noi ci sono stati dentro" e che "molti di noi si sono seduti" ma ha insistito di voler essere "attraversata dal futuro" ed "essere rapita" dall'innovazione.

Alla domanda di Luna su come sarà l’Huffington Post italiano la direttrice ha risposto che "il blueprint è lo stesso di quello americano" ma che sarà "un prodotto molto italiano" dato che "l'Huffington Post americano, dopo aver sviluppato tutto quello che ha sviluppato – e sono felice di parlarne perché per me è la parte più seduttiva – credo che incontri quello italiano e quelli europei in un momento molto importante della sua vita, che è quello di voler sviluppare molto più giornalismo proprio, prodotto da sé di quanto abbia fatto fino a un anno fa. E ancora: "questo è quello che dicono anche loro: il giornalismo tradizionale incontra il giornalismo nuovo, il giornalismo dei new media, il giornalismo dell’Huffington Post".

In quanto all'esordio della nuova testata italiana, la Annunziata ha detto che si mira "a uscire il primo lunedì dell’ultima settimana di settembre" aggiungendo però "sempreché che ce la facciamo perché siamo un po’ di corsa".

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>