Libri

Isa Grassano, 'In viaggio con le amiche': la guida per donne con la valigia

L’autrice ha confezionato uno speciale pacchetto per tutte le donne pronte a partire per le imminenti vacanze natalizie

Isa Grassano - Credits: @gianniangelini.com

Di Isa Grassano

"Caro Babbo Natale quest’anno vorrei un regalo tutto rosa. No, non una Barbie, ma una vacanza con la mia amica del cuore, anche tra Natale e Capodanno, o all’Epifania, l’importante è partire". Chissà quante lettere di questo tipo, il grande omone dalla barba bianca riceverà quest’anno.

Secondo le statistiche sono sempre più numerose le donne (i dati parlano di 6 donne su dieci) che sognano di staccare dal quotidiano e di partire con le amiche di sempre. Nasce da questa tendenza la mia idea di mettere insieme una serie di mete pink. La mia nuova guida, dopo aver pensato alle cose gratis da fare in Italia (101 cose divertenti, insolite e curiose da fare gratis in Italia almeno una volta nella vita ), si intitola In viaggio con le amiche (Newton Compton ).
Sottotitolo: "mollate tutto e partite" che se non è un invito, è per lo meno un suggerimento a lasciare casa mariti o fidanzati, figli o genitori, a concedersi una parentesi tutta per sé, da sole o in compagnia. Un libro da leggere qua e là, da tenere sul comodino per essere sfogliato quando si ha voglia di evasione, quando si vuole organizzare un addio al nubilato, da far trovare sotto l’albero delle amiche del cuore.

Ci sono destinazioni per tutte. Per chi ama rilassarsi, magari alle terme; chi vuole isolarsi in un monastero per ritrovare se stessa, chi ama fare shopping. Ancora, chi ama i viaggi avventurosi, chi da ogni viaggio vuole fare un’esperienza e, quindi, s’iscrive ad un corso di cucina. Ogni proposta rispecchia la curiosità, l’allegria, l’attenzione al particolare e anche un pizzico di civetteria, insomma, tutte quelle caratteristiche che fanno parte del dna femminile.

Dove andare a trascorrere il Natale? Io suggerisco Helsinki, per andare a caccia di design. Una metropoli tascabile, come amano chiamarla gli stessi abitanti, e che si gira bene a piedi. Vi si aggiungono i colori accesi, positivi, tanto che in molti parlano di design della felicità. Ci sono souvenir tradizionali, come vasi, piatti, ma anche esperienze più tecnologiche: panchine dove con un semplice touch si possono inviare saluti e auguri in qualsiasi parte del mondo. Poi si può provare la sauna, un’esperienza unica. O tuffarsi in una piscina art déco, riscaldata a legna. Il senso di libertà è impagabile. Si nuota nudi. Qualche inibizione? State tranquille. Uomini e donne hanno accesso a giorni alterni.

O ancora Dublino, nel regno della birra Guinness, ma anche per tuffarsi nelle acque di Forty Foot Pool , a Sandycove, un piccolo promontorio a sud della capitale irlandese, poco fuori città. Un tempo, la zona era riservata solo agli uomini, che facevano il bagno quasi sempre nudi. Oggi un cartello ricorda a tutti che è obbligatorio indossare il costume. E dagli anni Settanta, la zona è stata aperta anche alle donne. Pare che fare il bagno la mattina di Natale o quella di Capodanno, scambiandosi gli auguri, porti fortuna. Non si sa se è vero, di certo per quanto è fredda l’acqua, aiuta a tonificare.

Bruxelles è, invece, una golosa destinazione. La capitale belga è un luogo magico per i sensi. Già solo passeggiando per le vie del centro, intorno alla Grand Place , ci s’inebria di sua maestà il cioccolato. E tutte le pasticcerie e cioccolaterie propongono praline dedicate al periodo natalizio.

In Italia? Da non perdere un tour fra i castelli di Parma e Piacenza per vivere una fiaba, in molti si può cenare o anche dormire, tra fantasmi, storie, leggende e curiosità.
Per fare shopping che per quasi tutte le donne è ai primi posti tra le preferenze durante un tour tra amiche, propongo l’outlet delle suore di Santa Maria del Rosario a Iolo, a sud della città di Prato, con il loro spaccio benefico. Un luogo ameno dove curiosare tra abiti e accessori vintage, provenienti dall’invenduto delle boutique, o donazioni di grandi maison o da cambi stagione di altre signore. Lo slogan è: "vestiti griffati a prezzi stracciati".
Per le ragazze e signore che amano cucinare, c’è una selezione di strutture che propongono lezioni ai fornelli, in giro per il Bel Paese: seguire un corso goloso, rubare i segreti dei cuochi, curiosare tra gli attrezzi, scoprire come improvvisare una cena squisita in poco tempo.
Oppure si può andare a Matera, una città a misura di donna, per vivere le atmosfere dei Sassi che si arricchiscono anche del presepe vivente (dal 27 al 30). Passeggiare tra le chiese rupestri, soffermarsi a guardare le eleganti vetrine, assaggiare i prodotti tipici.

La mia guida rosa include anche esperienze pink da vivere, ostelli al femminile, hotel che propongono pacchetti ladies, siti da consultare prima di partire e le app da avere sempre nel proprio bagaglio a mano.

In viaggio con le amiche, Isa Grassano (Newton Compton, 2012)

@violablanca

© Riproduzione Riservata

Commenti