Libri

‘Gente di Dublino’ di Joyce rivive grazie a un’applicazione multimediale

A cento anni dalla pubblicazione, il sito internet dedicato ha rilasciato una versione digitale totalmente innovativa

James Joyce

James Joyce – Credits: FRAN CAFFREY/AFP/Getty Images

Nel 1914, esattamente un secolo fa, James Joyce pubblicò Gente di Dublino, la sua prima e più famosa raccolta di racconti. Si trattò di un esordio tutt’altro che facile,avendo ricevuto inizialmente diversi rifiuti da molte tra le più importanti case editrici dell’epoca.

In un saggio scritto in occasione di questo importante anniversario, lo studioso Mark O’ Connell non manca di sottolineare la freschezza che Gente di Dublino continua a mantenere anche a cent’anni dalla pubblicazione. Afferma infatti: “tutti noi, che non siamo originari di Dublino, possiamo visitare la città e comprendere il suo spirito attraverso le storie squisite di Joyce”.

Ancora oggi i quindici racconti che compongono la raccolta riescono infatti a stupire per la straordinaria capacità di scavare a fondo nella vita ordinaria dei protagonisti, mettendone in risalto le contraddizioni e le debolezze. L’ultimo, I morti, fu addirittura oggetto di un adattamento cinematografico da parte del regista John Huston nel 1987.

Per festeggiare questa ricorrenza, il sito web dedicato al grande scrittore ha creato una app scaricabile gratuitamente in cui il testo digitalizzato in lingua originale di Gente di Dublino è corredato da una quantità impressionante di fotografie, immagini d’epoca, tracce audio e altre risorse multimediali in grado di trasportare il lettore tra le strade della città tanto amata e rimpianta da James Joyce.

© Riproduzione Riservata

Commenti