'Diario segreto di Pasolini' di Stamboulis e Costantini
Fumetti

'Diario segreto di Pasolini', la formazione di un intellettuale

Dall'infanzia nomade fino al doloroso impatto con l'età adulta del poeta tragicamente scomparso 40 anni fa

“Diario segreto di Pasolini” è un'indagine sulla giovinezza del poeta, sulle influenze e sulle vicende della sua formazione.
Basato sui materiali pubblici e privati lasciati dall'intellettuale, il libro si presenta come un diario storico ed emotivo scritto da un Pier Paolo Pasolini un po' immerso nel presente dell'infanzia e della giovinezza, un po' cosciente dell'interezza della propria stessa vita, dal concepimento fino alla morte. E perfino oltre, mentre cita testi che parlano di lui per poi chiedersi ironicamente come mai li conosce.

Scritto da Elettra Stamboulis e disegnato da Gianluca Costantini, “Diario segreto di Pasolini” si inserisce nella serie di riflessioni originali e appassionate create negli ultimi anni dalla coppia a partire dalle biografie di intellettuali e politici quali Berlinguer, Gramsci, Pertini, tutti pubblicati da BeccoGiallo.

734390

Sarebbe riduttivo definire il libro “romanzo a fumetti” o “racconto illustrato”. “Diario segreto di Pasolini” prosegue infatti una sperimentazione nell'interazione tra testo e parole che Costantini e Stamboulis portano avanti da tempo, coinvolgendo il lettore con pensieri che si formano tra il testo e il disegno.
Il formato scelto è inizialmente spiazzante: un misto di immagini e prosa, resa con il font di una calligrafia da scolaretto diligente su pagine di quaderno a righe, che ricorda i libri umoristici per ragazzi della serie “Diario di una schiappa”. Ma la raffinatezza di disegni e rielaborazioni grafiche di foto d'epoca e il tono poetico del testo tolgono subito qualsiasi dubbio sulla tipologia di racconto.

734391

Nato nel 1922, Pasolini cresce immerso nel fascismo senza notarlo davvero, “come un pesce che non si accorge di trovarsi nell'acqua”, almeno fino a quando le brutture della guerra non lo colpiscono profondamente.
Brillante e particolare sin da piccolo, Pasolini si sposta tante volte con la famiglia al seguito del padre, ufficiale militare, frequentando scuole diverse e tardando un po' a stringere amicizie. Letture, misticismi, sogni e turbamenti che non si possono raccontare riempiono le pagine del diario.
La morte del fratello Guido alle malghe di Porzus, partigiano ucciso da partigiani, pone fine al “pulviscolo d'oro” della sua giovinezza.

734395

“Diario segreto di Pasolini” è un volume brossurato con alette di 208 pagine a colori. È pubblicato da BeccoGiallo che lo propone a 17,50 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti