rossi-bizzarri-benvenuto-cellini-00
Fumetti

'Benvenuto Cellini': tra arte e avventura

La biografia dell’inquieto artista fiorentino trasposta a fumetti

Orafo, scultore ma anche irrequieto avventuriero e donnaiolo, Benvenuto Cellini è stato uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano. Filippo Rossi e Vincenzo Bizzarri ce lo raccontano nell’omonimo fumetto “Benvenuto Cellini”, pubblicato dalla casa editrice fiorentina Kleiner Flug.

1181965

Lo spunto è “Vita di Benvenuto di Maestro Giovanni Cellini fiorentino, scritta, per lui medesimo, in Firenze”, celebre biografia dettata da Cellini stesso, tra il 1558 e il 1562, a un giovane assistente malaticcio, e pubblicata solo nel 1728. Rossi prende alcuni episodi della biografia e li riassembla in uno scorcio della vita dell’artista.
Il racconto narra le disavventure di un Cellini adulto e maturo come orafo, ma costantemente in fuga perché in balia dei mutevoli climi politici dell’epoca e a causa del suo animo sanguigno, tanto generoso e nobile quanto irascibile e violento.

1181962

Cellini è ossessionato da una bella siciliana, ma è innamorato ancora di più della libertà. Nelle pagine del volume lo vediamo lasciare precipitosamente Firenze col fratello, trascorrere un periodo a Roma, fuggire dalla prigione di Castel Sant'Angelo, ritrovare l’amata Angelica e intrapredere una nuova avventura, alla volta della Francia.

1181966

Punto di forza del volume sono gli ottimi disegni di Vincenzo Bizzarri (fattosi notare con il fumetto online “Il paese dei tre santi”) che rende egregiamente le ambientazioni d’epoca e soprattutto popola il fumetto di volti memorabili.
I protagonisti sono sostanzialmente tutti dei brutti ceffi capaci di tutto, e la lettura è emozionante e piacevole, sempre in bilico tra azione e introspezione, ilarità e improvvisi lampi di violenza.

1181957

Tra i momenti più riusciti e coinvolgenti del fumetto ci sono la realizzazione di una spilla per un nobile di Roma e la difficile fuga dalla cella a Roma.
Nel primo la doppia pagina si divide in una gabbia regolare di vignette quadrate, documentando il lungo e accurato lavoro di Cellini, per poi aprirsi gradualmente in vignette sempre più ampie nella terza pagina, in cui l'artista dà gli ultimi ritocchi e ammira l'opera eseguita.
Nel secondo, invece, il layout muta costantemente, permettendoci di seguire e immedesimarci nella rocambolesca e rovinosa fuga dell’artista da Castel Sant’Angelo.

1181964

“Benvenuto Cellini” di Rossi e Bizzarri è un volume a fumetti di grande formato di 80 pagine a colori. È pubblicato da Kleiner Flug che lo propone a 14 Euro.

Si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti