Fumetti

Economix: l’economia spiegata a fumetti

Un brillante libro illustrato tenta di gettare luce con semplicità su derivati, spread, tassi, titoli di credito, pil e tutto il resto 

economix

Un particolare di copertina di Economix – Credits: Gribaudo

Il titolo dice tutto: Economix. Per comprendere origini, storia e principi della nostra pazza economia . È un libro a fumetti scritto da Michael Goodwin e illustrato Dan E. Burr (edito da Gribaudo), che sta meritatamente incontrando un grande successo, perché riesce in un'operazione difficile: far capire come funzionano certi meccanismi che regolano il pianeta e di conseguenza anche le nostre sorti.

Il presupposto da cui partono i due autori americani è che la maggior parte delle persone abbia difficoltà a padroneggiare concetti come derivati, spread, tassi, titoli di credito, pil e tutto il resto dei principi base dell'economia. Un problema diffuso, specie per chi non ha voglia, tempo e strumenti per leggersi tomi di storia economica. Ma informarsi e conoscere alcune dinamiche è nostro dovere perché ci conviene: ignorando e delegando non facciamo altro che mettere le nostre vite in mani altrui.

L'altro principio che guida il libro è che quelli che crediamo grandi economisti non sanno sempre di cosa parlano: l'economia è una materia complessa di cui sfugge quasi sempre il quadro generale.
Ma i concetti base non sono poi così difficili, spiegano Goodwin e Burr, che li illustrano partendo dalle basi storiche dell'economia (le banche olandesi del '700, il mercantilismo, Smith, Ricardo...) fino alla degenerazione del mercato finanziario e alla crisi degli ultimi anni, con uno sguardo sul futuro.

L'approccio è educational, leggibile in modo piacevole da chiunque, con una forte dose di umorismo sia nel tratto che nei testi. È chiara la passione civile che spinge i due autori, che sono riusciti a dare vita a una guida completa e autorevole, ma allo stesso tempo leggera e brillante. Da non perdere.

© Riproduzione Riservata

Commenti