150 immagini d’epoca, provenienti da archivi pubblici e privati, oltre a documenti inediti e materiale cartografico, per testimoniare la ricchissima presenza d’ acqua in città fin dalla sua fondazione,; acqua come elemento cardine attorno al quale si è costruita la fisionomia dell’urbe, la sua prosperità e la sua fortuna storica.

L’esposizione intende così documentare la “storia idrica” di Milano a partire dalle cronache due-trecentesche di Bonvesin de la Riva e di Galvano Fiamma (che descrivevano la città ambrosiana come ricca di rogge e canali lussureggianti), per poi  documentare l’importante ruolo assunto dall’acqua per la difesa militare della città, nonché per la sua crescita economica e industriale.
Il percorso espositivo è corredato da sezioni dedicate a curiosità; alla storia dell' Idroscalo (costruito per ospitare l'atterraggio degli idrovolanti) e quella della Darsena (per alcuni decenni l'ottavo porto italiano per traffico di merci).
A conclusione, un excursus storico sugli impianti di depurazione delle acque di scarico: dalle "marcite" di epoca cistercense (secc. VIII – X) ai moderni impianti di Nosedo e San Rocco.


“MILANO CITTÀ D’ACQUA”
A cura di Stefano Galli
12 novembre 2015 - 14 febbraio 2016
Palazzo Morando | Costume Moda Immagine, spazi espositivi pianoterra, via Sant’Andrea 6, Milano

Orari:
Martedì- domenica: 10.00-19.00 
Giovedì: 10.00 - 22.30
(la biglietteria chiude un'ora prima)

© Riproduzione Riservata

Commenti