Arte & Idee

Alfio Bonanno, quando la natura diventa arte

L'artista siciliano, esponente internazionale della Land Art, torna nella sua terra per due giorni di racconti e workshop a Modica

 

Alfio Bonanno torna nella sua terra, la Sicilia, per raccontarsi. 

Esponente internazionale della Land Art e del movimento Arte e Natura, venerdì 20 settembre sarà a Modica, presso il Palazzo della cultura, per un'intervista pubblicame, alle 18.30, e l'indomani (alle 9.30) terrà un one day workshop presso il CoCA archivio biblioteca di arti contemporanee di Modica (su espresso desiderio dell'artista il worskhop si terrà presso il giardino del CoCA ed è rivolto a coloro che sono interessati a conoscere ed approfondire il legame tra arte, ambiente naturale ed urbano, relazione che lega la Land Art e i suoi sviluppi europei alle pratiche artistiche del presente).

 

Tra i pionieri dell'arte ambientale e importante rappresentante delle evoluzioni europee della Land Art o "Art in Nature", Bonanno negli ultimi 35 anni ha progettato e realizzato complessi lavori installativi e sculture di grandi dimensioni all'interno di spazi specifici, ambienti naturali e luoghi urbanizzati. Balle di paglia, fusti di alberi, massi: gli elementi naturali sono i punti di partenza delle sue opere. 

Nato a Milo, in provincia di Catania, nel 1947, la sua famiglia è emigrata in Australia nel 1950, dove ha studiato pittura, per poi tornare in Sicilia nel 1965. Dopo aver lavorato a Roma, Bonanno si è trasferito nell'isola di Langeland in Danimarca nel 1975, dove vive tuttora.

 

La simbiosi tra arte, natura ed ecologia è l'aspetto fondamentale del suo lavoro. Nel 1985 ha completato il suo Sound Year Installation presso il Museo Miró a Barcellona, in collaborazione con il compositore danese Gunner Møller Pedersen. È nato su sua iniziativa il TICKON, Tranekær Centro Internazionale per l'Arte e la Natura creato sull'isola danese di Langeland nel 1990. Nel 2004 ha creato Himmelhøj, un paesaggio scultura che contiene quattro grandi opere site specific. Nel 2000 Lars R. Jensen e Torben K. Madsen, con il supporto del Danish Film Institute e Danish Video Workshop, hanno prodotto un film documentario di 45 minuti sulla vita di Alfio Bonanno e il suo lavoro, docufilm che è stato trasmesso in vari festival, in Danimarca, Germania e al Festival del Cinema Ambientale a Washington DC.

© Riproduzione Riservata

Commenti