benessere-trattamenti-wellness

Trattamenti wellness: benessere secondo natura

In Alto Adige i prodotti della terra diventano ingredienti per massaggi, bagni, scrub all'insegna del benessere di corpo e anima

Sponsorizzato da

Mangiare cibo sano e praticare attività fisica sono le due regole base per stare bene. Ma in Alto Adige c'è anche una “terza via” che gode di grande considerazione: i trattamenti wellness. Un'abitudine che affonda le radici nella tradizione, e che prevede l'utilizzo dei prodotti offerti dalla natura.

Uno dei maggiori alleati della salute, per esempio, è l’uva. Il succo, che si ricava non solo dalla spremitura degli acini  (rigorosamente a freddo) ma anche dai vinaccioli e dalle foglie, è ricco di sostanze minerali antiossidanti. Trehs, una piccola azienda altoatesina specializzata nello sviluppo di prodotti cosmetici e curativi, ha creato una linea per la cura del viso che sfrutta appunto le proprietà della vite.

Nelle Spa di molti hotel (soprattutto sull'Alpe di Siusi) è poi possibile sperimentare il bagno di fieno, un tempo praticato dai contadini per alleviare i dolori articolari dopo le dure giornate della mietitura. Questo trattamento tra l'altro ha effetti benefici anche sulla circolazione, sul sistema immunitario e sulla pelle. Tra i principi curativi tramandati di generazione in generazione, c’è anche il pino mugo. Una pianta dalle mille virtù, tanto che in Val Sarentino – la zona in cui cresce più rigogliosa - il suo estratto è conosciuto come "olio santo". E se forse non è capace di veri miracoli, favorisce comunque la circolazione ed è un potente antiossidante.

Alle Terme di Merano, la spettacolare struttura progettata dall'architetto Matteo Thun, tra le varie proposte si può optare anche per la mela-terapia. Questo prezioso frutto contiene pectina, vitamine, betacarotene, sostanze minerali e microelementi, e ha un potente effetto anti-aging. Mentre a Nova Levante l’Hotel Cavallino Bianco ha fatto dei bagni nel latte di cavalla il suo pezzo forte.

Decisamente speciale Cron4, una sorta di villaggio benessere che si trova in Val Pusteria, e ha un'area sauna che è considerata tra le più belle al mondo. Conta 3.000 metri di superficie, casette di legno, aree riposo all'interno e all'esterno, percorsi Kneipp, e naturalmente Aufguss specializzati. Di che cosa si tratta? Gli Aufguss, o maestri di sauna, hanno il compito di gettare acqua (o palline di ghiaccio in cui sono contenuti oli eterici) sulla stufa bollente, in modo che si formino nuvole di vapore caldo. Poi, impugnando un asciugamano e piroettando in una specie di danza, distribuiscono l'umidità in tutto l'ambiente. Un vero spettacolo, spesso accompagnato anche da musica.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Alto Adige
© Riproduzione Riservata