Uncategorized

Mafalda: tutta pepe ma con il (mappa)mondo malato

FLORENCE E LE ALTRE – Lo so, lo so: gli ottant’anni, il 17 luglio prossimo, li compie il suo creatore, Quino, all’anagrafe Joaquin Salvador Lavado, argentino. E lui, Quino, è innegabilmente un uomo. Ma la sua piccola-grande creatura, Mafalda…Leggi tutto

maf_torta-955x1024.gif

FLORENCE E LE ALTRE – Lo so, lo so: gli ottant’anni, il 17 luglio prossimo, li compie il suo creatore, Quino, all’anagrafe Joaquin Salvador Lavado, argentino. E lui, Quino, è innegabilmente un uomo. Ma la sua piccola-grande creatura, Mafalda, la bambina che ha saputo varcare i confini del tempo, della geografia e degli “ismi”, secondo me, è – o mi piacerebbe tanto che fosse – il prototipo della Donna. Quella con la D maiuscola.

Perché, appunto, è una che non sta zitta, dice sempre quello che pensa anche quando è scomodo e offre, con la sua arguta ironia, un punto di vista differente. E lo fa senza le scenate che l’altra metà del cielo imputa ai nostri sbalzi ormonali mensili (dai, uomini, ammettetelo!…).

E poi, è una che ha saputo sganciarsi dal meccanismo femminil-estetico della “bonazza” di apparenza: nel 1963, Quino la ideò come protagonista di una campagna pubblicitaria della linea di elettrodomestici Mansfield commissionata dalla Agens Pubblicidas, campagna che però non vide mai… le rotative.

Negli anni, è diventata, è vero, simbolo di contestazione (in Italia la prima raccolta di fumetti viene pubblicata da Bompiani nel 1969) ma col tempo (e, forse, l’età) è maturata prestandosi quasi solo esclusivamente alla propaganda sociale e dei diritti (Unicef, questioni ambientaliste e femminili).

Per l’occasione, in questi giorni esce in libreria 10 anni con Mafalda (Magazzini Salani, 190 pagine, 15 euro), la raccolta delle più belle storie della sua breve vita (Quino ha interrotto la produzione di strip originali nel 1973). Un’occasione per rigustare le sue battute controcorrente e la sua preoccupazione (e cura tutta femminile) del mappamondo inteso come simbolo fisico e filosofico del pianeta che abitiamo.

Leggi anche:

Mafalda compie 50 anni

Fumetti: Quino ci mostra “Quanto è cattiva la gente”

Mafalda, l’enfant terrible dei fumetti torna con un libro e un dvd

mafalda-mondo-malato2-150x150.jpgmafalda-scuola-150x150.jpg081140km-150x150.jpg10-anni-con-mafalda-150x150.jpgAuguri, Quino! (Credits: Joaquín S. Lavado (Quino)/Caminito S.a.s 2012 Adriano Salani Editor)
© Riproduzione Riservata

Commenti