Francesco Canino

-

Da anello debole a redivivo della decima edizione. Il rapper vercellese Loomy è senza dubbio uno dei personaggi forti di X Factor 2016: da abbonato del ballottaggio, sempre a rischio eliminazione, è riuscito a sopravvivere ai colpi incrociati inferti dal televoto e dai giudici, arrivando inaspettatamente fino alla sesta puntata. Non indenne, perché le critiche al vetriolo non sono mancate, ma è già un ottimo risultato. La sua corsa si ferma proprio ad un passo dall’inedito – anche se di fatto ha eseguito un inedito diverso in ogni Live – e la sua fuoriuscita dal talent passa quasi in secondo piano, coperta dagli echi della lite (in diretta e a più riprese) tra la sua coach Arisa e Manuel Agneli, che, spazientito dalle accuse della collega, ha abbandonato l’XTra Factor. In attesa di capire se il clima tra i due si farà più cordiale - “o si scusa o non gli parlo più”, ha precisato Arisa irritata dall'etichetta di “ignorante” a livello musicale – ecco come sta vivendo Loomy le prime ore post X Factor.

Loomy, da abbonato al ballottaggio sei comunque arrivato al sesto Live. Sii sincero, ci avevi sperato?

No, non me lo aspettavo assolutamente di arrivare alla sesta puntata. Nessuno mi avrebbe dato una lira e anche per me è stato un traguardo inaspettato. Arisa è l’unica che ha creduto in me.

In effetti sin dai casting non sono mancate le critiche, anche piuttosto dure, nei tuoi confronti.

Se non ci fossero stati critiche e fischi, forse non sarei neanche arrivato al terzo Live. Mi hanno dato la carica e la forza di dimostrare quello di cui ero capace. Qualcuno si è anche ricreduto.

Manuel Agnelli ieri sera c’è andato giù pesante: ha detto che nei tuoi testi insisti troppo sul pietismo. Come gli rispondi?

Penso che i miei testi sono onesti e sinceri, sin dalla prima puntata sono stato vero: metto dentro quello che mi sento di scrivere, le mie emozioni. Non sono e non amo le vittime, in tivù e nella vita in generale. Penso che la sua sia stata una frase detta a caldo.

Che impressione ti hanno fatto le scintille in diretta tra Arisa e Agnelli?

Mi sono sempre concentrato sulle mie esibizioni, sul fare bene. X Factor è una gara, ognuno vuole vincere e portarsi i suoi concorrenti in finale: ci stanno le polemiche, perché è un gioco, ma io non c’ho mai fatto caso più di tanto perché pensavo a godermi al meglio questa opportunità che è davvero unica.

Arisa è stata l’unica a crede in te, ma secondo molti poi ti ha penalizzato con delle assegnazioni sbagliate, vedi Il piccolo corazziere, la scorsa settimana.

Penalizzato no, perché è giusto azzardare: forse nella scorsa puntata abbiamo azzardato troppo, ma mi sono divertito, anche se penso che non la rifarò più in vita mia perché non è nelle mie corde. Ma è stata una crescita artistica. Fino a lì non aveva comunque sbagliato nessun pezzo nelle assegnazioni.

Nell’Xtra Factor Arisa ha espresso il desiderio che Fedez si occupi di te. È un percorso fattibile?

Ho sentito le belle parole nei miei confronti, anche da parte di Fedez, e ne sono lusingato. Valuterò e, ripeto, sono molto molto contento di quello che ha detto. Adesso uscirà l’inedito, lo registrerò, lavorerò duro sulla produzione: sarà molto bello.

Con Fedez come giudice saresti arrivato in finale?

Sarei uscito ai Bootcamp, perché non mi avrebbe nemmeno fatto sedere. Arisa è l’unica ad aver creduto in me e se qualcuno crede in me dò il massimo. Adesso spero di collaborare con lei: ci vogliamo bene davvero, il nostro non è solo un rapporto giudice-concorrente.

Tu e Eva vi siete fatti un tatuaggio identico: al netto dell’amicizia che vi lega, pensi che vincerà?

Ci siamo fatti un tatuaggio per ricordare questa esperienza, ma ti confesso che avrebbero voluto farselo tutti, solo che non c’è stato tempo: è stato un gesto per ricordare che abbiamo legato tanto, che siamo andati oltre la competizione diventando amici. Non faccio pronostici, ma spero solo che i Soul System arrivino in finale.  

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

X Factor 10, Caterina: "Forza Loomy, faccio il tifo per te"

"Fedez? Non so se rimarremo in contatto, perché non abbiamo stretto un rapporto così profondo", svela

X Factor 10, Fem: "Grazie allo scontro con Arisa ho capito il mio percorso"

"Il ritiro dei Daiana Lou? Per me la loro è stata una scelta folle. Io continuerò a fare il cantante e il ballerino"

X Factor 10, Daiana Lou: "Troppa pressione, la tv non fa per noi"

Daiana rivela di aver avuto un attacco di panico durante le prove dell'omaggio a Cranio Randagio

Commenti