Serie TV

Furore 2: le anticipazioni della prima puntata

Il 18 febbraio debutta la nuova stagione della fiction di Canale 5 con Massimiliano Morra e Adua Del Vesco. Nel cast di Furore 2 c'è anche Raffaella Di Caprio

Adua Del Vesco Furore Canale 5

Francesco Canino

-

Una trama imprevedibile, un cast variegato (con alcuni esordienti da tenere d'occhio, tra cui la brava Raffaella Di Caprio) e alcuni colpi di scena che lasceranno senza parole. Dopo tre anni di attesa, domenica 18 febbraio debutta su Canale 5 Furore-Capitolo secondo, la fiction scritta da Teodosio Losito - re Mida delle serie tv italiane - e intepretata da Adua Del Vesco, Remo Girone e Lorenzo Flaherty

Furore 2, le anticipazioni della prima puntata

Giovanna (Raffaella Di Caprio) è una bella ragazza napoletana con un segno molto particolare, una cicatrice a forma di A incisa sul fianco. Dopo la scomparsa dei ricchissimi genitori, scopre di essere stata diseredata, mentre un misterioso personaggio, in punto di morte, le confessa di averla sottratta da neonata alla sua vera madre.

Comincia così la prima puntata di Furore 2, la serie prodotta da Alberto Tarallo, che ha firmato grandi successi come Il bello delle donne e L'onore e il rispetto. A quel punto la ragazza trova una foto risalente a vent'anni prima, che la ritrae appena nata in braccio ad una donna. L'immagine è stata scattata a Lido Ligure e così cui Giovanna lascia Napoli e parte per quella cittadina del nord, alla disperata ricerca del suo passato.

 

Le nozze di Vito e Marisella

Intanto, proprio a Lido Ligure, il quartiere del Budello è in fermento: Vito (Giacomo Conti) e Marisella (Adua Del Vesco) sono in procinto di sposarsi, Saro (Massimiliano Morra) e Giuseppina (Clotilde Esposito) sono innamorati e felici, gli affari di Vito e di Sofia (Elena Russo) vanno a gonfie vele. Tutto sembra perfetto, ma ancora una volta l'inesorabile destino segna le vite dei protagonisti di Furore 2 in modo irrimediabile e li costringe ad affrontare le ingiustizie di un mondo ostile e carico di pregiudizi.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti