Ufficio Stampa Rai
Televisione

Bella da morire: le anticipazioni dell'ultima puntata

Quarto appuntamento con la serie di Rai 1, firmata da Andrea Molaioli e incentrata sul tema dei femminicidi, in onda domenica 5 aprile. I protagonisti di Bella da morire sono Cristiana Capotondi, Matteo Martari e Lucrezia Lante della Rovere

Il cerchio si stringe intorno all'assassino di Gioia e l'ispettrice di polizia Eva Cantini è ormai a un passo dalla verità. È giunta alla quarta e ultima puntata Bella da morire, la serie tv di Rai 1 con Cristiana Capotondi, Matteo Martari e Lucrezia Lante della Rovere che ha voluto contribuire a sollevare un velo su un tema tristemente attuale come quello dei femminicidi. Ecco cos'accadrà nell'episodio finale, in onda domenica 5 aprile.

Bella da morire, le anticipazioni dell'ultima puntata

I poliziotti sono sulle tracce di Paolo Bonsini, il principale sospettato per l'omicidio di Gioia Scuderi (Giulia Arena). Mentre la polizia lo bracca, un nuovo episodio di violenza domestica pone fine alla storia d'amore fra Eva Cantini (Cristiana Capotondi) e Marco Corvi (Matteo Martari): la poliziotta si rifugia a casa del padre, mentre Marco decide di lasciare Lagonero e andando via dalla città s'imbatte in Sofia (Elena Radonicich), che guida sconvolta per le vie del paese e insospettito dallo stato della donna, decide di seguirla a casa.

Intanto Michele trova l'instancabile Pm Giuditta Doria (Lucrezia Lante della Rovere) nell'abitazione di Ignazio Iurini (Fausto Maria Sciarappa) e in preda alla rabbia assesta al suo rivale in amore un pugno in faccia. Intanto Edoardo sospetta che Matteo sia suo figlio e grazie all'aiuto del padre, Rachele (Benedetta Cimatti) rievoca il passato e scopre la verità sulla notte di violenza vissuta anni prima.



Eva in pericolo e la verità sulla morte di Gioia

Rachele presenta Edoardo a Matteo ma Eva spiega all'uomo che non avrà alcun ruolo nella vita del bambino. Nel frattempo Anita (Margherita Laterza) rivela che Paolo Bonsini, ritrovato privo di vita sulla riva del lago, non si è suicidato ma è stato ucciso: l'assassino di Gioia è dunque ancora in circolazione. Giuditta a quel punto blocca la conferenza stampa in cui Iurini ha intenzione di comunicare la risoluzione del caso, provocando la sua ira, e mentre tutti hanno perso le tracce di Marco, Eva scopre la verità sulla morte di Gioia, finendo lei stessa in pericolo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti