Bella da morire: tutto sulla serie con Cristiana Capotondi
Cristiana Capotondi (Ufficio Stampa Rai)
Bella da morire: tutto sulla serie con Cristiana Capotondi
Televisione

Bella da morire: tutto sulla serie con Cristiana Capotondi

La questione femminicidio al centro della fiction in quattro puntate, al via da domenica 15 marzo su Rai 1. Nel cast di Bella da morire anche Lucrezia Lante della Rovere, Margherita Laterza e Matteo Martari

Parlare di femminicidio, cercando di restituire la complessità, i retroscena e le sfumature di questo tema cercando di scardinare pregiudizi e convinzioni comuni. C'è una storia forte e ispirata a fatti reali al centro della sceneggiatura di Bella da morire, la nuova serie di Rai 1 con Cristiana Capotondi, al via da domenica 15 marzo: la fiction in quattro puntate racconta dunque una tematica molto complessa e delicata, quella della violenza di genere, attraverso la storia delle tre protagoniste che si battono per dare giustizia a quelle donne cui è stata tolta la voce.

Bella da morire, la serie con Cristiana Capotondi

In paese apparentemente tranquillo in riva al lago, una giovane ragazza scompare misteriosamente e un'altra ritorna, proprio lì dove è nata e dove non avrebbe mai pensato di ritornare: le strade di Gioia e Eva s'incrociano per un attimo - prima che tutto accada - e da allora resteranno profondamente connesse. Comincia così Bella da morire, la serie di Rai 1, la serie con Cristiana Capotondi, che dopo aver interpretato Lucia Annibali in Io ci sono, questa volta si cala nei panni di un personaggio di fantasia, Eva Contini, un'ispettrice di polizia ferrea, spigolosa e con un passato da elaborare.

Le altre protagoniste sono Lucrezia Lante della Rovere, nel ruolo di Giuditta Doria - Pm instancabile che ha sacrificato moltissimo sull'altare della sua professione - e Margherita Laterza, che nella fiction interpreta Anita Mancuso, giovane genio della medicina legale. A collaborare con loro ci sarà anche Marco Corvi - Matteo Martari - poliziotto dai modi socievoli, talvolta un po' irruenti, che prenderà molto a cuore il caso e sarà di grande aiuto ad Eva.



Le anticipazioni della fiction di Rai 1

L'ispettrice di polizia Eva Cantini dopo molti anni fuori decide di tornare nella sua città natale, per stare vicina alla sorella Rachele (Benedetta Cimatti). Quando Claudio Scuderi (Paolo Sassanelli) si presenta per denunciare la scomparsa della figlia Gioia (Giulia Arena), aspirante showgirl, Eva sembra essere l'unica a intuire che non si tratta di una semplice sparizione: cosa c'è dietro la morte della ragazza?

Le tre protagoniste di Bella da morire diventano ben presto una squadra e si ritrovano a condividere non solo ipotesi investigative, ma anche confidenze personali e lezioni di vita. Ognuno di loro porterà il proprio vissuto nelle indagini e più si avvicinano alla verità, più il loro vissuto tornerà ad affiorare, scombinando equilibri familiari, facendo emergere insospettabili intrecci di segreti e relazioni malate.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti