Gaia Gozzi è la vincitrice di Amici 19 (Ufficio Stampa Fascino)
Televisione

Amici 19: Gaia batte Javier e vince il talent

La cantante trionfa al televoto contro il ballerino cubano: era arrivata seconda a X Factor nel 2016. Giulia si piazza la terzo posto, Nicolai quarto e la De Filippi bacchetta la Celentano per non essersi alzata in piedi a salutare il danzatore: «Sei egoriferita»

Più che una vittoria, quella conquistata da Gaia Gozzi è una rivincita. È la cantautrice italo-brasiliana la trionfatrice di Amici 19, il talent show di Maria De Filippi che venerdì 3 aprile ha chiuso la sua edizione più stramba di sempre, senza pubblico in studio e con i festeggiamenti annullati - niente abbracci, zero strette di mano o pacche sulle spalle - per rispettare il distanziamento e le regole anti Coronavirus. Da «vincitrice annunciata», Gaia ha battuto il ballerino Javier portandosi a casa il premio da 150 mila euro.

Amici 19, così Gaia ha battuto Javier

«Grazie Maria perché tu e il tuo gruppo mi avete dato la possibilità di riprovarci». Sta tutto in queste parole di Gaia Gozzi, pronunciate all'1.35 del mattino (finale della durata monstre, tendenza Sanremo), il senso della sua vittoria. «A 18 anni forse si è troppo giovani per essere pronti, ma hai saputo resistere e andare avanti: non arrendersi, è questo che fa la differenza», spiega Maria De Filippi riferendosi «all'altro talent», ovvero a X Factor, al quale Gaia partecipò nel 2016 perdendo in finale contro i Soul System.



Si cade e ci si rialza, se si ha la forza per farlo. E Gaia ha dimostrato di avere la tenacia giusta per ricominciare, cosa tutt'altro che scontata a 22 anni. «Ma la vittoria di Amici è solo l'inizio, il punto di partenza», ammette il tenore Alberto Urso in apertura di serata, consegnando la coppa come in una metaforica staffetta, un anno dopo il suo trionfo (ma sembra un'era fa). Entrata da vincitrice annunciata, Gaia ha giocato bene le sue carte e una manche alla volta è arrivata dritta all'ultima sfida battendo il ballerino cubano Javier Rojas, talento assoluto della danza classica e delle intemperanze (indimenticabile la sceneggiata in cui sbraitava contro il programma a colpi di «qui non si balla niente di spessore, non ci sono coreografi di rilievo»).


Vanessa Incontrada, Alessia Marcuzzi e Gabry Ponteufficio Stampa Fascino


Le lacrime di Giulia e il De Filippi vs Celentano

Mentre Gaia superava i 4 milioni di stream con il suo album Genesi - il singolo Chega è già trasmesso da molte radio - Giulia Molino doveva accontentarsi del terzo posto e uscire in lacrime a causa dei giudizi tranchant di alcuni dei giornalisti collegati in streaming da casa, che l'hanno bacchettata per il suo stile «esagerato» e per non essere ancora completamente a fuoco (a 21 anni, nulla di così strano). «Chi critica esprime un'opinione, fa il suo mestiere: il consenso universale non esiste e chi lo cerca è un pazzo...oppure qualcos'altro», cerca di tranquillizzarla la De Filippi.



Che pochi minuti prima aveva regalato il vero brivido della serata, battibeccando con Alessandra Celentano, l'unica a non essersi alzata in piedi per salutare il ballerino Nicolai Gorodiskii, primo eliminato della finale. «Trovo che la tua sia mancanza di educazione», attacca la conduttrice innescando un gustoso battibecco (niente però rispetto a quello di qualche settimana fa). «Io non mi alzo mai per nessuno», prova a difendersi la Celentano, che non schioda di un millimetro. Una menzione speciale la merita però Alessia Marcuzzi: entrata in corsa a sostituire Loredana Bertè - bloccata a Milano dall'emergenza - si è dimostrata una giudice impeccabile e sempre a fuoco. L'hanno imbrigliata per anni nella palude dei reality, ma le sono bastati la conduzione di Temptation Island Vip e tre puntate last minute ad Amici per ritrovare verve e mordente. Speriamo che a Mediaset lo capiscano.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti