Le pagelle del calciomercato di gennaio

Alla Roma il voto più alto, molte le insufficenze - Squadra per squadra, il bilancio tra spese e incassi

Il neo acquisto della Juventus, Osvaldo – Credits: ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

Nicolò Schira

-

Il decano dei direttori sportivi. Chi meglio del presidente dell'Adise (Associazione direttori sportivi italiani) per stilare il bilancio sulla sessione invernale di Calciomercato appena conclusasi. Per questo Panorama.it si é affidato in esclusiva a Carlo Regalia, ex diesse, fra le altre, di Lazio e Bari.

Atalanta: operazioni di contorno per puntellare un organico che sta veleggiando verso la salvezza. Benaloune ed Estigarribia sono giocatori rodati nel nostro campionato. Voto 6

Bologna: la piazza si attendeva maggiori rinforzi, ma l'avete trattenuto Diamanti é già un colpo importante. Per stare più tranquilli serviva qualche innesto in più, ma a gennaio non é mai semplice. Voto 5

Cagliari: i gioielli sono rimasti tutti in Sardegna. Non era facile resistere alle sirene per Astori. La cessione di Nainggolan riempie le casse societarie, permettendo di chiudere in attivo il bilancio. Voto 6

Catania: quando si é in fondo alla classifica é difficile fare mercato. Il ritorno di Lodi é un bel colpo. Magari serviva altro, ma diversi giocatori hanno preferito altre destinazioni. Voto 5,5

Chievo: Sartori riesce sempre a creare organici interessanti, sa fare calcio e l'ha dimostrato anche in questa sessione di mercato. Il ritorno di Obinna è affascinante. Voto  6

Fiorentina: zitti zitti senza grande clamore pescano talenti all'estero senza fare investimenti esagerati. L'ambiente viola rilancia giocatori che altrove faticavano come Matri. Voto 7

Genoa: alla fine i Big come Gilardino, Antonelli e Perin non hanno cambiato casacca. L'esperienza di Burdisso potrà tornare utile. Da valutare alcune scommesse a caccia di rilancio. Voto 6

Inter: sembrava non dovesse fare nulla ed invece é arrivato un ottimo terzino come D'Ambrosio e un grande giocatore come Hernanes. Ha tenuto duro su Guarin, dimostrando personalità. Thohir é stato protagonista e merita un giudizio lusinghiero. Voto 8

Juventus: Osvaldo rappresenta un giocatore importante in una squadra già forte. Un innesto in più per arrivare in fondo all'Europa League. La rosa é stata sfoltita e sono stati bloccati di giovani di assoluto valore per il futuro come Goldaniga. Voto 7,5

Lazio: i tifosi si aspettavamo di più. Conosco bene l'ambiente e il popolo biancoceleste e posso capire il loro disappunto. Grande perdita quella di Hernanes, tuttavia non era semplice reperire un sostituto all'altezza in poche ore. Voto 5,5

Livorno: la zampata Belfodil ridà slancio ad una squadra impelagata nei bassifondi della classifica. Con una graduatoria del genere e un budget risicato non si potevano pretendere botti di mercato. Voto 5,5

Milan: il club rossomero si é mosso molto. l'obiettivo é quello di cercare di tornare nelle coppe. Mi sembra abbiano fatto un buon lavoro, anche se alcuni giocatori bisognerà valutarne l'impatto in Italia. Voto 6,5

Napoli: il club partenopeo ha completato bene l'organico senza spese folli. Jorginho incarna un talento dal futuro radioso, ma c'e l'incognita di altri innesti provenienti estero. A volte serve tempo per l'ambientamento. Voto  6,5

Parma: il colpo migliore é aver trattenuto un campione unico al mondo come Antonio Cassano, che avrebbe potuto fare anche di più in carriera. I ducali sono una bella realtá: possono puntare all'Europa grazie alla bravura di Ghirardi e Leonardi. Sanno fare calcio. Voto 6,5

Roma: Sabatini merita il massimo dei voti. Ha rinforzato la rosa con Nainggolan, Bastos e Toloi. Giocatori in grado di far puntare la squadra allo Scudetto. La bravura della società é stata nel accaparrarsi tanti campioni per il futuro come Sanabria, Paredes e Berisha. Fra qualche anno garantiranno plusvalenze straordiarie... Voto 9

Sampdoria: dopo aver corteggiato Cassano, hanno preso due punte come Maxi Lopez e Okaka che sono animate da propositi di rilancio. Una sessione di ordinaria amministrazione. Voto 6

Sassuolo: l'organico é stato rivoluzionato ed arricchito di tanti elementi validi ed esperti come Cannavaro, Floccari, Ariaudo e Brighi. Il dubbio riguarda i tempi di assemblaggio, devono essere rapidi per centrare la salvezza. Voto 7

Torino: sessione tranquilla per i granata che avevano lavorato bene. l'aver trattenuto Cerci vale di per sè la sufficienza in pagella. In questi mesi Ventura ha svolto un grande lavoro sul campo. Voto 6

Udinese: ogni anno fa ottimi campionati. Quest'anno ha qualche gioiellino in meno, ma finiranno in crescendo e come sempre avranno talenti con i quali fare cassa in estate. I Pozzo hanno costruito un impianto solido. Voto 6

Verona: la perdita di Jorginho non é cosa da poco, ma economicamente é stata ammortizzata nel migliore dei modi. Marquinho e Pillud daranno soluzioni in più a mister Mandorlini per continuare a mantenere in alto gli scaligeri. Voto 6,5

© Riproduzione Riservata

Commenti