Nba, gli Spurs (e Belinelli) a un passo dal titolo

San Antonio vince per la seconda volta consecutiva a Miami e va 3-1 nella serie con un super-Leonard. Domenica il primo match-point in Texas

Kawhi Leonard si sta rivelando decisivo per San Antonio in queste finali 2014. – Credits: Getty Images.

Paolo Corio

-

Con la seconda super-prestazione in attacco di Kawhi Leonard, che con prepotenza (vedi il video sotto) realizza altri 20 punti dopo i 29 di gara-3, i San Antonio Spurs espugnano per la seconda volta l’arena dei Miami Heat e vanno sul 3-1 nella serie di finale Nba con un perentorio 107-86. Oltre a Leonard, brillano tra le fila texane anche i soliti Tony Parker (19 punti), Tim Duncan (in doppia doppia con 10 punti e 11 rimbalzi), mentre Manu Ginobili ne mette a referto 7. Dall’altra parte, LeBron James (28 punti) è lasciato troppo solo da tutti gli altri compagni, a partire da un Mario Chalmers che non va oltre i 4 punti in 30’ sul parquet e da un Wade da solo 10 punti in quasi 33’ di gioco; 12 punti, ma la miseria di 4 rimbalzi per Chris Bosh.

Domenica 15 giugno gli Spurs avranno così all’AT&T Center di San Antonio il primo match-point per vincere il titolo 2014 e prendersi la rivincita sulle Finals dello scorso anno. E se la squadra di coach Popovich ce la facesse, Marco Belinelli (4 punti in gara-4, dove è stato utilizzato con il contagocce) diventerebbe il primo giocatore italiano a infilarsi l’anello di campione Nba al dito.

Gara-4: la schiacciata di Leonard, simbolo della serie

© Riproduzione Riservata

Commenti