Mondiali 2014, top e flop degli ascolti televisivi
Mondiali 2014, top e flop degli ascolti televisivi
Sport

Mondiali 2014, top e flop degli ascolti televisivi

Pochi giorni fa ci siamo già occupati dell’eredità economica in chiaroscuro dei Mondiali di calcio brasiliani. Questo weekend un’elaborazione del quotidiano economico Italia oggi sugli investimenti pubblicitari delle tv italiane nel primo semestre 2014 ha confermato la tendenza: l’effetto …Leggi tutto

Pochi giorni fa ci siamo già occupati dell’eredità economica in chiaroscuro dei Mondiali di calcio brasiliani. Questo weekend un’elaborazione del quotidiano economico Italia oggi sugli investimenti pubblicitari delle tv italiane nel primo semestre 2014 ha confermato la tendenza: l’effetto Rio 2014 si è sentito, con un trend in miglioramento che ha premiato soprattutto Sky e Rai, titolari dei diritti televisivi.

(Credits: Getty)

Ma se per l’emittente satellitare di Rupert Murdoch (in attesa del via libera dell’Antitrust europea sul suo consolidamento infragruppo) il risultato è una lusinghiera crescita del 137 per cento rispetto all’analogo periodo del 2013, la tv di Stato si deve accontentare di una performance più modesta: più 3,2 per cento, che tradotto in termini numerici significa 450 milioni di euro di raccolta in sei mesi, meno della metà di quanto incassato da Mediaset senza mondiali.

Particolarmente positivo comunque il dato di giugno, con 83 milioni di fatturato advertising contro i 66 incassati nello stesso mese del 2013. Luglio potrebbe essere andato anche leggermente meglio, ma c’è da capire quanto negativamente possa aver inciso l’eliminazione precoce della nazionale italiana. Meno confortante, invece, la risultanza degli ascolti: complici gli orari di messa in onda, rispetto ai Mondiali del 2010 svoltisi in Sudafrica mamma Rai perde in media l’8,19 per cento di share e totalizza in valori assoluti una media di 7.951.668 telespettatori con uno share del 38,55 per cento.

A sorpresa invece Sky guadagna 1,73 punti percentuali rispetto alla precedente rassegna e in media raccoglie 790.447 spettatori pari ad uno share del 4,73, con punte del 6,09 per cento in prima serata (risultanti dalla somma di Sky Mondiale e Sky Mondiale HD) e del 7,3 per cento in seconda.

Complessivamente le partite meno viste sono risultate Francia-Ecuador (appena 3.543.000 spettatori e il 17,10 per cento di share) Belgio-Russia e Argentina-Belgio. Quelle più seguite, considerando esclusivamente la fase a gironi conclusasi a fine giugno (ed escludendo sia la partita inaugurale che quelle dell’Italia), sono state Brasile-Messico, Uruguay-Inghilterra e Spagna-Cile.

 

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti