Si è alzato il sipario sulla settimana della moda donna milanese, l'evento chiave della stagione del fashion made in Italy e, come ogni anno, nel via vai frenetico di sarti, truccatori, modelle, stilisti e addetti ai lavori gli occhi puntati sono sulle super top model in arrivo a Milano.

E se un tempo il ghota della moda rispondeva ai nomi di Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Cindy Crawford e poi Gisele Bundchen, Adriana Lima o Kate Moss oggi i riflettori sono puntati sulla nuova generazione di star da passerella, gente tra pagata anche grazie ai milioni di follower su Instagram; giovanissime osannate come fossero cantanti rock.

Basta vedere cosa è successo ieri a Milano quando da Max Mara è arrivata Gigi Hadid, o la folla che si è stretta intorno a Kendall Jenner che sfilerà per Fendi e Cavalli. Ai party serali, poi, occhi puntati su Chantelle Winnie, la modella con la vitiligine volto di DSquared2.

Bella Hadid, invece, ha sfilato per Alberta Ferretti mentre l'italiana Vittoria Ceretti per Versace. Tra le giovani leve della moda nostrana da tenere d'occhio sono anche Greta Varlese (Cavalli) e Matilde Rastelli (Ferretti) oltre all'onnipresente Chiara Ferragni.

In dubbio l'arrivo di Cara Delevingne la super top prestata al cinema dal potere magnetico di catturare l'attenzione come forse solo Kate Moss ha saputo fare negli anni '90.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Milano Fashion Week: il meglio, visto finora

Un calendario fitto di impegni quello della settimana della moda milanese che vede protagonista l'uomo della prossima primavera-estate. Il maschio? Casual ma anche formale, classico ma avant-garde, sportivo e tradizionale: un mix di stili  per un look sempre più nomade

La Milano Fashion Week vista da Instagram

Scatti rubati dal social network più amato da vip e blogger che da ormai una settimana vivono in città sfrecciando tra una sfilata, un party e una presentazione, postando ogni momento fashion

Milano Fashion Week - Day 3

Terzo giorno di sfilate milanesi. In passerella Blumarine, Emporio Armani, Antonio Marras, Sportmax, Etro. E non solo...

Commenti