Paolo Conte: i 40 anni da solista dell' "Uomo del Mocambo"
Getty Images
Paolo Conte: i 40 anni da solista dell' "Uomo del Mocambo"
Musica

Paolo Conte: i 40 anni da solista dell' "Uomo del Mocambo"

Nell'ottobre del 1974, da un piccolo studio di registrazione di Torino, usciva il primo album solista dell'avvocato-cantautore

Conte è stato come l'eccellente vino che si conserva al buio nelle cantine del "suo" astigiano.

Negli anni '60 fa cantare una nazione intera con "Azzurro", "Senza te non ci sto più", "Tripoli 1969" ma senza mai farsi vedere. 

Alla fine, in sordina come la sua voce di ruggine, esce il suo primo disco da solista.In quei mesi la classifica dei 33 è dominata da Claudio Baglioni con "E Tu",  in Italia si apre una crisi di governo che porta ad un nuovo governo Fanfani. Al cinema è l'anno di Frankenstein Junior

È il mese di ottobre del 1974 quando dallo studio "Format" di Torino esce un Lp dal titolo essenziale: Paolo Conte. Il primo di una serie di album che faranno della musica dell'avvocato di Asti una bandiera della canzone d'autore internazionale.

Paolo Conte: 40 anni di discografia

Platinum/Universal
"Snob" 2014. Top Track: Tutti a casa. Esce a 40 anni dal primo disco solista dell'avvocato di Asti. Le tracce suggeriscono l'idea di un Conte che richiama Conte negli anni '70, come la quadratura di un cerchio. Con "Argentina" ritorna al 1980 quando la traccia fu incisa per la prima volta con Lauzi.

I più letti