Barbara Spinelli? Brava nella teoria ma pessima nella pratica

Parla Paola Bacchiddu, la giornalista che lavorava per la comunicazione della lista Tsipras, allontanata dal movimento per una sua foto "elettorale" in bikini

Brabara Spinelli durante un incontro della lista L'Altrra Europa con Tsipras – Credits: ANSA/Angelo Carconi

Anna Mazzone

-

"Io sono figlio di un operaio. E mio padre mi ha insegnato la dignità. Dei comportamenti, innanzitutto. Anche nelle situazioni più difficili, quando si ha la responsabilità di una famiglia come di una comunità. Per questo non scendo e non scenderò mai più sul piano in cui sono stato trascinato. Io a Barbara Spinelli non ho niente da dire. Anzi, la ringrazio per aver avuto l’intuizione della lista. Il resto saranno altri a giudicarlo, non io". Sono parole amareggiate quelle del 33enne Marco Furfaro di Sel (Sinistra Ecologia e Libertà), candidato alle ultime elezioni europee nella circoscrizione Centro e per 8 giorni europarlamentare in pectore, prima di vedersi sfilare il seggio dalla capolista Barbara Spinelli.

La figlia di Altiero, tra i padri nobili del pensiero europeo, dopo solo un paio di mesi da neo-deputata si è distinta per un record negativo che fa poco onore al suo cognome: è la terzultima nella classifica delle presenze dell'Europarlamento. Mancando a 1 giorno di sessione plenaria a Strasburgo ha votato solo 3 provvedimenti su 39, infischiandosene di questioni non di poco conto come Gaza, Ucraina, Iraq e Nigeria.

Panorama.it ha chiesto un parere a Paola Bacchiddu, ex responsabile della comunicazione dell'Altra Europa con Tsipras, sbattuta fuori dal movimento a immagine e somiglianza di Spinelli (Barbara, non Altiero) per una sua foto in bikini pubblicata mentre la lista era riunita a Ventotene (mai mischiare il sacro col profano). Il moralismo strutturale dell'intellighenzia di Tsipras quel bikini non l'ha tollerato, eppure c'è chi crede che senza il lato B della Bacchiddu il movimento non avrebbe mai superato lo sbarramento del 4%, necessario per andare in Europa (l'Altra Europa con Tsipras ha raccolto il 4.03% dei consensi e 3 deputati).

Bacchiddu, cosa ne pensa delle assenze di Barbara Spinelli in Europa?

La cosa in sé non sarebbe gravissima. In fondo ha perso due giorni di plenaria e può capitare, ma il punto è che proprio in quei giorni ci sono state 39 votazioni su questioni importanti e Spinelli ha mancato per 36 volte di esprimere il suo voto.

I suoi difensori sostengono che la calendarizzazione all'ultimo momento della plenaria a Strasburgo non ha reso possibile spostare l'incontro di Tsipras a Roma per ringraziare gli elettori e Spinelli ha scelto Tsipras.

Come è noto a tutti, le sedute plenarie del Parlamento europeo vengono calendarizzate con largo anticipo, e quindi si sapeva che ci sarebbero state quelle 39 votazioni e si poteva spostare l'incontro post-elettorale con Tsipras. Ma non è stato fatto. Tra l'altro, in una riunione del movimento molto più importante tenutasi a giugno pare che la Spinelli non si sia nemmeno fatta vedere. Stava decidendo se accettare o meno il seggio, a cui aveva promesso di rinunciare qualora fosse stata eletta.

Crede che abbia fatto bene ad accettare quel seggio nonostante le premesse (e promesse) diverse?

No, credo che avrebbero dovuto mandare avanti Marco Furfaro, che è arrivato secondo nella circoscrizione Centro con capolista Spinelli.

Ma Barbara Spinelli ha preso quasi 80.000 preferenze, e pare sia questo ad averle fatto cambiare idea...

E' bene ribadire che Sel e Marco Furfaro l'hanno aiutata a prendere quei voti, in uno spirito di massima collaborazione e trasparenza. Alle europee si potevano dare 3 preferenze e Sel e Furfaro hanno sempre indicato il suo nominativo come donna da votare, anche perché erano convinti che avrebbe rispettato i patti e avrebbe laciato il seggio a Furfaro. I voti a Spinelli sono il frutto di un grande lavoro collettivo. Credo che con le sue mosse, non da ultimo le assenze a Strasburgo, Spinelli si sia completamente squalificata in quanto a credibilità politica.

Lei che la conosce, che opinione si è fatta?

E' una donna molto colta, che ha sempre fatto l'intellettuale. Ho sempre letto e apprezzato i suoi editoriali. E' molto brava nella teoria, ma è pessima nella pratica. Insomma, mi sembra sotto gli occhi di tutti che è disinteressata alla partecipazione e alla condivisione reale, concreta di un progetto politico.

Ma non è che lei ha ancora il dente avvelenato per quella storia del bikini che le ha fatto perdere il lavoro?

Come è solita dire Barbara Spinelli, io giudico in base ai fatti e i fatti parlano chiaro. Si è avverato quello che dicevo prima del bikini dello scandalo, ossia che alla fine il movimento sarebbe andato alla deriva se fosse stato gestito in modo autocratico. Ed è quello che è successo.

Dica la verità, un po' ci gode...

Assolutamente no. Invece mi dispiace molto che tutto il lavoro fatto con i comitati sia andato perso. E' un peccato.

Guido Viale, braccio destro di Barbara Spinelli, ha detto che la lista Tsipras è riuscita a superare il 4% "nonostante il suo bikini". Cosa gli risponde?

Rispondo che se non ci fosse stata quella foto non ci sarebbe stata nemmeno una riga sull'incontro di Ventotene in campagna elettorale. Il superamento del 4% è un miracolo politico, soprattutto per un movimento che sta mostrando tutta la sua faccia autocratica. Non so se la mia foto abbia contribuito a questo risultato, e non riceverò certo un "grazie" per questo. Li conosco e so come ragionano, quindi aspetto.

Aspetta cosa?

Di vedere come andrà avanti la vicenda per poi fare i bilanci. E' naturale che Barbara Spinelli per il cognome che porta sia sotto i riflettori più degli altri euro parlamentari. Per questo, stiamo a vedere se deciderà di frequentare in modo più fattivo il Parlamento di Strasburgo, o se invece continuerà sulla strada dell'assenteismo. Certo è che la sua prima volta non verrà ricordata con molto onore.

© Riproduzione Riservata

Commenti