Bunna, Mamud Band, Vitowar: il reggae in concerto per il Senegal
Ufficio Stampa
Bunna, Mamud Band, Vitowar: il reggae in concerto per il Senegal
Musica

Bunna, Mamud Band, Vitowar: il reggae in concerto per il Senegal

Appuntamento al Forum di Milano venerdì 21 marzo per un grande evento benefico che sostiene un asilo di Dakar unico nel suo genere

Basterebbe scorrere i nomi dei partecipanti per aver voglia di esserci al Forum di Assago, venerdì 21. Sul palcoscenico, a suonare o proporre un dj set, ci saranno Bunna, il frontman degli Africa Unite; Mamud Band, un gruppo trascinante che (per dirla con il titolo dell'ultimo album) propone l'Afro Future Funk; Vitowar, deejay innamorato del reggae al punto da creare e condurre da ben 25 anni un programma radiofonico su Radio Popolare, Reggae Radio Station, che è un punto di riferimento per tutti i fan dei suoni caraibici. E poi ci saranno i Dotvibes, vincitori dell'Italian Reggae Contest e i Kamayama, maestri delle contaminazioni musicali.

Gli ingredienti per divertirsi ci sono tutti, ma a dare un sapore decisamente unico a questa serata (si parte alle 21.30, il biglietto costa 10 euro) è la volontà di appoggiare una causa che davvero lo merita. A organizzare l'evento è infatti la onlus UnAltroMondo, per sostenere il progetto UnAltraPrimavera per UnAltroAsilo e, in particolare, raccogliere fondi per La Garderie Unaltremonde di Dakar, in Senegal, un  asilo praticamente unico nel suo genere.

Perché? Ospita gratuitamente bambini dei quartieri più poveri della città, ma anche (dietro versamento di una piccola quota mensile) piccoli che abitano in zone più residenziali. Inoltre accoglie bambini affetti da epilessia e sindrome di down, che grazie all'attività di alcuni insegnati di sotegno riescono a completare il loro percorso scolastico accanto agli altri bimbi.

In questo modo si riducono al massimo le disparità sociali e si annullano le barriere che troppo spesso separano i bambini sani da quelli malati: un esempio concreto di come si possa cercare di costruire una società più giusta e solidale. Per saprne di più potete visitare i siti internet www.unaltromondo.it e www.unaltroasilo.org .

Ti potrebbe piacere anche

I più letti