Esteri

Manchester, strage al concerto: cosa sappiamo finora

Salman Abedi, 23 anni, identificato come autore della strage faceva parte di un "network" del terrore. Identificati 12 dei 22 morti - Foto, video

Attentato di Manchester, lutto

Luigi Gavazzi

-

Le indagini

  • Il probabile autore della strage è morto nell'esplosione: Salman Abedi, 23 anni, cittadino britannico di origini libiche, già noto alle autorità e segnalato dai servizi segreti americaniViveva non lontano dall'Arena.
  • Salman Abedi faceva parte di un "network" terroristico secondo la polizia di Manchester. Per ora sono otto le persone arrestate in Gran Bretagna nel quadro delle indagini.
  • Uno di questi, il 23enne arrestato ieri nel sud di Manchester, è Ismail Abedi, fratello di Salman Abedi.
  • Hashem Abedi (20 anni), un altro fratello di Salman Abedi, è stato fermato da una milizia islamica in Libia, che l'avrebbe prelevato dalla casa della famiglia a Tripoli. Alcune agenzie riportano che anche il padre di Salman è stato arrestato.
  • Secondo la famiglia, Salman Abedi avrebbe recentemente visitato la Libia, dove i famigliari sono ritornati dopo due decenni trascorsi in Gran Bretagna. 
  • Le autorità britanniche ritengono probabile anche un recente viaggio in Siria del presunto attentatore
  • Quello di Manchester è il più grave attacco terroristico avvenuto nel Regno Unito da quelli di Londra del 7 luglio 2005.
  • È stato usato un ordigno rudimentale, un cosiddetto improvised explosive device (IED), reso micidiale da chiodi e bulloni.
  • L'esplosione è avvenuta attorno alle 22:35 Gmt (23:30 in Italia) vicino al foyer dell'Arena.
  • Site ha riferito di una rivendicazione dell'Isis e di "esultanza" sugli account social e i siti jihadisti.
  • Al concerto della pop star erano presenti circa 21.000 persone, in buona parte giovanissimi.
  • Non risultano italiani fra le vittime e i feriti.

LEGGI ANCHE:
Chi era Salman Abedi, il kamikaze di Manchester
Chi sono le vittime di Manchester
Manchester, il cordoglio delle star della musica e dei social
Manchester, città di confronti etnici e religiosi


Informazioni su cittadini italiani

"Il Consolato Generale, in stretto raccordo con l'Ambasciata d'Italia a Londra e l'Unità di Crisi della Farnesina, sta effettuando tutte le verifiche del caso d'intesa con le autorità britanniche".

"Per eventuali segnalazioni sulla presenza di connazionali nell'area dell'attentato - si legge in una nota - si prega di contattare l'Ufficio Assistenza Sociale ai numeri +44 (0) 2079365928 e 5931 ed il cellulare di emergenza attivo H24 del Consolato Generale +44 (0)97850752895". (ANSA).

LA RIVENDICAZIONE ISIS

Siteintelgroup, che offre il monitoraggio delle attività del jihadismo in rete, ha pubblicato la rivendicazione dell’Isis, fatta attraverso l’agenzia Amaq, solitamente usata per questi comunicati deliranti dallo Stato Islamico.
Nel testo di rivendicazione, secondo la traduzione fornita da Siteintelgroup, dopo i tradizionali richiami ad Allah si afferma che l'attentato di Manchester è stato realizzato "per terrorizzare" gli infedeli e "in risposta agli attacchi contro le case dei musulmani".
Il testo prosegue sostenendo che "uno dei soldati del califfato è stato in grado di mettere ordigni in occasione di un raduno di 'crociati' nella citta' britannica di Manchester. Egli ha fatto esplodere gli ordigni in un'arena dove si teneva un concerto licenzioso. Il risultato è stata l'uccisione di circa 30 'crociati' e il ferimento di altri 70. Ciò che sta per arrivare sarà ancora più duro e peggiore per gli adoratori della croce e i loro sostenitori, Allah permettendo".

...

23 maggio - Ore 12:00 - Un primo arresto è stato effettuato dalla polizia di Manchester in relazione all'attentato: è un uomo di 23 anni, fermato nella parte sud della città. Non si hanno altre informazioni.

Ore 11:00 - Il ministro degli esteri Angelino Alfano ha detto poco fa che "finora non risultano italiani coinvolti" e che comunque è "stata attivata l'unità di crisi della Farnesina".

Ore 8:25 - La polizia britannica ritiene che la strage alla Manchester Arena sia stata compiuta da una sola persona, un attentatore che è morto nell'esplosione e che portava un ordigno rudimentale; ma la polizia sta cercando di capire se abbia agito con complice che lo hanno aiutato.

Lo ha detto il capo della polizia di Great Manchster. Il 'chief constable' Ian Hopkins ha aggiunto che i terroristi stanno cercando di "distruggere le nostre vite", ha assicurato che l'inchiesta continua con il sostegno dell'intelligence, e ha invitato a rimanere vigili.
Tra le vittime, ha aggiunto, ci sono bambini, ma non ha voluto dare l'età dei morti.

"Stiamo trattando l'accaduto come un evento terroristico e crediamo che l'attentato sia stato condotto da un uomo solo: la priorità è capire se abbia agito da solo o con una rete", ha detto Hopkins.
"L'attentatore, posso confermare, è morto nei pressi dell'Arena. Riteniamo che l'aggressore portasse un ordigno esplosivo rudimentale, che ha fatto esplodere, causando questa tragedia". (Agi)

Ore 7:00 - Site, il sito web che tiene sotto controllo gli account e i siti dell'estemismo islamista, riporta che i siti jihadisti festeggiano l'attentato compiuto nella notte a Manchester, anche se ancora nessun gruppo ha rivendicato la strage.
Secondo Site, sui canali di sostegno all'Isis, circola anche un video che ritrarrebbe il kamikaze, con il volto coperto, presunto autore della strage.
A novembre l'Isis aveva diffuso un video con istruzioni dettagliate su come fare una bomba. (Agi)

 

Ore 4:16 - La polizia britannica considera quanto accaduto ieri sera alla Manchester Arena "un atto di terrorismo", ma non fornisce per ora altri dettagli in attesa di avere "un quadro più preciso" dalle indagini. Lo ha detto il capo della Great Manchester Police, Ian Hopkins, in una dichiarazione notturna ai media, senza confermare per ora l'ipotesi di un'azione terroristica suicida avanzata da funzionari Usa e limitandosi a ribadire il bilancio di almeno 19 morti e "circa 50" feriti.

Hopkins ha invitato quindi la popolazione a rimanere "vigile", ha assicurato il massimo impegno investigativo in collaborazione "con le agenzie d'intelligence" e ogni sforzo per assistere i feriti e le famiglie delle vittime e ha reso noto un numero di emergenza per ottenere informazioni. (Ansa)

Ore 3:35 - May ha convocato per oggi il comitato britannico di emergenza per la sicurezza 'Cobra' che presiederà. Downing Street conferma che la polizia sta trattando l'incidente come un attentato terroristico. (Agi)

Ore 3:25 - La premier britannica Teresa May ha diffuso stanotte un messaggio di cordoglio e solidarietà alle famiglie delle vittime dell'esplosione alla Manchester Arena, sottolineando che l'episodio viene indagato come "un orrendo attacco terroristico". Lo riferisce Downing Street. (ANSA)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Manchester, il cordoglio delle star della musica e la reazione dei social

La storia di Georgina Callander, la prima vittima identificata, diventa virale così come le orecchie da coniglio indossate da Ariana Grande. Tra i cantanti ad esprimere il loro dolore anche Mary Perry, Laura Pausini, Bruno Mars, Emma e Alessandra Amoroso

Attentato Manchester, gli spettatori in preda al panico cercano di mettersi in salvo | video

Ariana Grande: lo show "Dangerous Woman" di Manchester prima dell'orrore

Una serata di festa per tanti giovani, che si è trasformata in un'assurda tragedia con 22 morti.Le date di Roma e Torino in forse

Attentato di Manchester, chi sono le vittime

Sono 22, tutte identificate. Tanti i giovanissimi. La più piccola ha 8 anni. Ci sono anche diverse mamme che attendevano fuori dall'Arena

Attentato a Manchester: le reazioni politiche dal mondo

Da Macron alla Merkel, da Junker a Gentiloni. Le risposte dei politici all'attacco terroristico avvenuto al concerto di Ariana Grande in Inghilterra

Commenti