James Foley: Obama promette giustizia

Il Presidente Usa accusa Isisi di volere un genocidio e assicura che l'America con i suoi partner risponderà all'Isis - Video: la decapitazione di Foley  - Foto 1  - Foto 2  - Analisi  - La comunicazione di Isis

Il Presidente Usa Barack Obama – Credits: NICHOLAS KAMM/AFP/Getty Images

Redazione

-

"Shoccante, barbaro, abominevole". Con queste parole il presidente Usa Barack Obama ha parlato per 5 minuti con voce ferma, dura e commossa allo stesso tempo e ha condannato l'agghiacciante decapitazione del giornalista James Foley (qui il video ), "un giornalista, un figlio, un fratello, un amico".

"Gli stati uniti d'America continueranno a fare quanto necessario per proteggere i loro connazionali. Saremo vigilanti e implacabili. Quando si fa del male a dei cittadini americani, ovunque si trovino nel mondo, noi facciamo di tutto perché giustizia sia fatta. Insieme ai nostri partner risponderemo all'Isis" accusato dal presidente Usa di volere un vero e proprio genocidio.

 

Con lui anche il Premier inglese David Cameron si è detto "profondamente shoccato" non solo dal fatto in sé bensì anche dalla ormai quasi certezze che il boia che ha fisicamente decapitalo Foley sia un inglese. "Fin troppi nostri connazionali si sono riuniti alle violenze in Siria e in Iraq" ha detto Cameron in un'intervista. "Dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per arrestare questo fenomeno".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Isis decapita giornalista Usa, James Foley

in un videomessaggio le immagini della morte e la rivendicazione: "Obama ci ha attaccato in Iraq!". Gli Usa: "Siamo inorriditi" - Foto  - Video

Commenti