Esteri

Il vecchio Bush è stato ricoverato a Houston

L'ex presidente, ex direttore Cia e padre di G.W. Bush, è stato portato per problemi respiratori nell'ospedale metodista con la moglie Barbara

Kansas City Royals v Houston Astros
L'ex presidente americano George H.W. Bush, 92 anni, è stato ricoverato in ospedale, a Houston, a causa di un problema respiratorio derivante dalla polmonite. Attualmente si trova in terapia intensiva. Secondo il capo del suo staff, Jean Becker il 41esimo presidente degli Stati Uniti sta reagendo bene ai trattamenti e ora sta riposando. Anche la moglie, Barbara Bush, è stata ricoverata nello stesso ospedale dopo avere manifestato affaticamento e tosse. 

Bush è il padre dell'ex presidente George W. Bush e dell'ex governatore della Florida, Jeb Bush, ex candidato alla nomina presidenziale repubblicana. Bush, ex direttore Cia e repubblicano, è stato vicepresidente durante i due mandati alla Casa Bianca di Ronald Reagan prima di essere eletto presidente nel 1988 per quattro anni, prima dell'elezione di Bill Clinton.

Negli ultimi anni l'oggi 92enne ex presidente si trova sulla sedia a rotelle ed è stato ricoverato due volte dal 2014, una volta delle quali per sette settimane per una polmonite e per difficoltà respiratorie. Le apparizioni pubbliche dell'ex presidente sono ormai rare. Nell'ottobre del 2015, seduto sulla sedia a rotelle e indossando una maglia degli Houston Astros, aveva lanciato il primo tiro nella partita di playoff della squadra contro i Kansas City Royals. Da poco ha partecipato alla cerimonia per il 75° anniversario dell'attacco giapponese a Pearl Harbor nella sua biblioteca alla Texas A & M University

Il vecchio patriarca dei Bush, durante la campagna elettorale  ha detto a Kathleen Hartington Kennedy Townsend, ex vicegovernatore del Maryland e figlia di Robert Kennedy  che a novembre avrebbe votato Hillary Clinton. La notizia era nell'aria: i Bush padre e figli non hanno partecipato alla convention repubblicana di questa estate, segno che non si son voluti mischiare con l’inevitabile onda trumpiana. 
© Riproduzione Riservata

Commenti