Cronaca

Treno deragliato a Pioltello: chi sono le 3 vittime

Sono tre donne le persone morte nell'incidente ferroviario. La più giovane, 39 anni, ha telefonato alla madre prima dell'impatto letale

Incidente treno a Pioltello

La mattina del 25 gennaio il treno regionale 10452 di Trenord partito da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi è deragliato all'altezza di Seggiano di Pioltello, tra Pioltello e Segrate, causando la morte di 3 donne e 46 feriti (di cui 5 gravi). 

Ecco i nomi delle tre donne morte nell'incidente ferroviario a Pioltello: Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri e Ida Maddalena Milanesi. 

  • Giuseppina Pirri, 39 anni, ha chiamato la madre, prima dell'impatto: "Mamma aiuto, il treno sta deragliando", ha detto nella telefonata avvenuta alle 6.55 come ha ricordato il padre. La madre l'ha esortata a scappare ma poi c'è stato solo silenzio.
    Giuseppina, diplomata in ragioneria, prendeva quel treno tutte le mattine per andare al lavoro in una società di recupero crediti a Sesto San Giovanni. Non era sposata e viveva con i genitori ai quali èstata comunicata la sua morte alle 9.30 circa. 

  • Ida Maddalena Milanesi era un dirigente medico dello staff di radioterapia dell'istituto Neurologico Besta di Milano. Nata nel 1956, si era laureata in medicina all'università degli studi di Milano e specializzata in radiologia, neurologia e neurologia oncologica.

  • Pierangela Tadini, 51 anni, era orginaria di Caravaggio, grosso centro della pianura bergamasca, ma si era trasferita recentemente nel vicino paese di Misano di Gera d'Adda, dopo aver vissuto alcuni anni a Milano. Era in viaggio in compagnia della figlia di 18 anni, che si è salvata ma è rimasta ferita.
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Treno deragliato a Pioltello: l'arrivo dei feriti in ospedale

Treno deragliato a Pioltello: il video dell'incidente dall'elicottero della Polizia

Treno deragliato a Pioltello, cosa sappiamo finora - Foto

L'incidente è avvenuto a nordest di Milano. Morte 3 donne. Il convoglio ha marciato fuori binari per 2 km, poi l'impatto con un palo

Commenti