Giovanni Ferrari

-

Tra gli artisti che si esibiranno questa sera al Festival c'è anche Alessio Bernabei. È alla sua terza partecipazione a Sanremo: la prima era con i Dear Jack (gruppo dal quale si è distaccato nel 2015) e la seconda come solista. Il brano che porta quest'anno al Festival è Nel mezzo di un applauso, canzone che anticipa il nuovo album in uscita prossimamente per Warner Music ("Sarà un album vario: ci saranno brani energici ma anche ballad profonde", ha dichiarato).

Come ci ha raccontato lo stesso Bernabei, "Nel mezzo di un applauso spiega una storia d'amore vissuta nell'inaspettato. Mi ci trovo molto dentro a questo testo: c'è anche una grande metafora dell'universo dall'alto che applaude a questa nostra festa". Noi abbiamo ascoltato in anteprima il brano durante le prove di ieri e, in effetti - in linea con quello dello scorso anno, Noi siamo infinito - sembra perfetto per funzionare in radio. Le sonorità della canzone che questa sera presenterà al grande pubblico di Sanremo rientrano nell'elettropop e il ritornello si candida a tormentone.

In questa importante occasione, il cantante ha trovato anche il modo di raccontarci dei tanti pregiudizi che spesso lo accompagnano: "L'essere umano è portato a farsi ingannare dalla copertina. Ho un bel faccino e un ciuffo", ha raccontato. "Ma questo non può distogliere l'attenzione dalla musica che faccio e dalle parole che dico". Obiettivo per questo Sanremo? "Togliermi la maschera, ma è un lavoro che si deve fare con grande pazienza".

Ecco la nostra video intervista:

© Riproduzione Riservata

Commenti