Musica

Radio Italia Live: Ligabue accende Piazza del Duomo

Il grande concerto con il meglio della musica pop italiana ha richiamato 100.000 spettatori

Ligabue

Gabriele Antonucci

-

E' stato un grande successo il concerto di ieri sera a Piazza del Duomo, tradizionale cornice del Radio Italia Live, evento giunto alla quarta edizione che introduce la stagione dei live a cielo aperto.

La serata, che ha richiamato 100.000 spettatori, è stata condotta con brio da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, che non si sono limitati a introdurre le canzoni, ma hanno scherzato e dato vita a gustosi siparietti con ciascuno dei prestigiosi ospiti.

A Ligabue il compito di dare il via alla maratona musicale con l'ultimo singolo C'è sempre una canzone e l'evergreen Urlando contro il cielo, proposte entrambe in acustico, solo chitarra e voce.

Dopo l'applauditissima esibizione del rocker di Correggio, ci pensa Max Pezzali a trasformare Piazza del Duomo in una grande discoteca en plein air con Tieni il tempo, seguita dal singolo È venerdì, che anticipa l'atteso album Astronave Max. L'ex 883 chiude la sua esibizione con la coinvolgente Sei un mito.

Alessandra Amoroso ha messo in mostra le sue doti vocali in Amore puro, Bellezza incanto e nostalgia e Senza nuvole.

La parentesi Radio Italia 3.0 sui nuovi talenti del nostro pop ha avuto per protagonisti il vincitore della sezione Nuove Proposte dell'ultimo Sanremo, Giovanni Caccamo e il lanciatissimo Nesli, intermezzati dalla parentesi dance del dj-superstar Bob Sinclar.

La piazza ha riservato un'accoglienza trionfale a Marco Mengoni, cantando all'unisono Guerriero e L'essenziale. Lo "zio" J-Ax ha introdotto il suo "nipote" prediletto, Fedez che, dopo Generazione Boh, ha duettato con Francesca Michielin in Magnifico e con Noemi in L'amore eternit.

Il vincitore dell'ultimo X Factor, Lorenzo Fragola, ha interpretato il brano sanremese Siamo soli, così come Nek con Fatti avanti amore e la cover di Se telefonando, oltre al classico Laura non c'è.

Cesare Cremonini regala ritmo e adrenalina con Logico #1, GreyGoose e l'ultimo singolo Buon viaggio (Share the love), che potrebbe diventare uno dei tormentoni dell'estate

Dopo quasi tre ore di musica, è affidato a Gianna Nannini l'onore di chiudere la kermesse con Lontano dagli occhi di Sergio Endrigo e Dio è morto dei Nomadi, due dei brani più intensi di Hitalia, fino alla grande chiusura di Meravigliosa creatura, che fa scattare in alto gli smartphone per illuminare la notte milanese e che rende lucidi gli occhi di numerosi spettatori.

Appuntamento all'anno prossimo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Samuele Bersani: Mengoni e Caparezza ospiti di "Plurale Unico"

Al concerto-evento all’ Auditorium di Roma parteciperanno anche Carmen Consoli, Malika Ayane, Pacifico e Musica Nuda

Michael Jackson: rigettate le accuse di molestie di Wade Robson

Il giudice californiano Mitchell Beckloff ha respinto le tardive accuse del coreografo, che già lo aveva difeso nel processo del 2005

Commenti