Gabriele Antonucci

-

Dopo i furibondi litigi tra il frontman Axl Rose e il chitarrista Slash, i due leader dei Guns N Roses, la sola possibilità di una reunion appariva come un’utopia, al pari di quelle dei Led Zeppelin e dei Pink Floyd.

Una nuova vita artistica della band, nata a Los Angeles nel lontano 1985, ha preso il via il 19 aprile 2016 al Coacchella Festival, il più importante al mondo con un cast da sogno, con Axl Rose, Slash e Duff McKagan di nuovo insieme sullo stesso palco dopo vent’anni.

-LEGGI ANCHE Guns N' Roses, 30 anni di hard rock, trionfi e litigi - La storia

La presenza come ospite di Angus Young, chitarra e cuore degli AC/DC, ha confermato di fatto le voci che davano Axl come sostituto di Brian Johnson, fermato da gravi problemi di udito,  per le rimanenti date del tour europeo della rock band australiana più importante di sempre erano vere.

Nel giro di un anno Axl Rose  è passato da bersaglio dei meme su Facebook per il suo sovrappeso e per la poca voce a frontman delle due più importanti rock band di oggi, mostrando di avere ancora numerose frecce al suo arco.

Il Not In This Lifetime Tour, che farà tappa da noi il 10 giugno a Imola,  ha già venduto oltre 2 milioni di biglietti nel mondo nel 2016 e si candida a diventare il tour rock di maggior successo dell’anno, dimostrando ancora una volta che il brand Guns N’ Roses è più florido che mai.

-LEGGI ANCHE Guns N' Roses in concerto a Imola nel 2017: Le 10 canzoni più belle

Per chi è nato tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta i Guns N’ Roses hanno rappresentato, insieme ai più introspettivi Nirvana, la band più rappresentativa della generazione X, nata quando già in molti davano il rock per morto e sepolto.

Saul Hudson, questo il vero nome di Slash, è stato per tanti l’anima musicale dei Guns N’Roses. I lunghi ricci neri che gli coprono il volto, gli immancabili occhiali da sole anche di notte, il cappellaccio nero a cilindro e quel modo quasi carnale di suonare la chitarra rendono Slash una delle icone rock più famose e riconoscibili del mondo.

E' a lui che si devono gli straordinari riff di Sweet child o’ mine, Welcome to the jungle, Paradise city, You could be mine e i due indimenticabili assoli di November rain.

Nel 2017 ricorrono i 30 anni del loro capolavo Appetite for destruction, uno degli album di debutto di maggior successo di sempre: il disco ha venduto oltre 28 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato inserito al 61º posto nella lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone.

-LEGGI ANCHE Guns N' Roses: perché Appetite for destruction è un best seller da trent'anni

Tre dei singoli estratti dall'album, Welcome to the Jungle, Paradise City e Sweet Child O' Mine, entrarono ai primi dieci posti in classifica negli Stati Uniti. I testi riflettono lo stile di vita edonistico e senza freni inibitori della band, mentre dal punto di vista stilistico è di grande interesse l'incontro tra il punk e il blues, che ha dato vita al cosiddetto sleaze metal.

A 24 anni dall’ultimo album con Slash, The spaghetti incident? del 1993, la band guidata da Axl Rose è attualmente al lavoro su nuovo album.

-LEGGI ANCHE Guns N' Roses: le canzoni del tour che arriverà in Italia

La scorsa estate proprio Axl, nel corso di un incontro pubblico con alcuni fan londinesi, aveva riacceso le speranza di ascoltare nuove canzoni: "Stiamo lavorando su nuove canzoni. Ho un sacco di materiale che ho fatto ascoltare a Slash e Duff. A loro è piaciuta molto".

Quelle che erano solo ipotesi, sembrano oggi trovare conferme nelle parole del nuovo chitarrista Richard Fortus che, ai microfoni di StageLeft, ha confessato che presto i Guns N' Roses potrebbero tornare in studio per incidere un nuovo disco.

Fortus ha rivelato che la band ha registrato già diversi brani, che costituiranno l’ossatura del futuro album. “Stiamo registrando un sacco di roba -ha sottolineato il chitarrista- giusto qualche idea, stiamo raccogliendo idee, ma non stiamo effettivamente frequentando uno studio di registrazione per registrare un nuovo disco. Questa band è davvero una potenza in questo momento e io spero decisamente di registrare un disco. Penso che tutti contiamo di farlo e che lo stiamo progettando".

I Guns N’ Roses, oggi formati da Axl Rose (voce, piano), Duff McKagan (basso), Slash (chitarra solista), Dizzy Reed (tastiere), Richard Fortus (chitarra ritmica), Frank Ferrer (batteria), e Melissa Reese (tastiera), sono ancora una delle band più importanti e influenti nella storia del rock, continuando ad essere un punto di riferimento per milioni di fan in tutto il mondo.

Un nuovo album della band-tipo, dopo oltre 20 anni, potrebbe risollevare l’asfittico mercato della musica “fisica” con numeri da record.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I Guns N' Roses sbancano Coachella con Angus Young - Scaletta e video

Sul palco anche il chitarrista degli Ac-Dc che hanno appena arruolato Axl Rose per il loro tour europeo

Guns 'N Roses: la scaletta del primo show dal 1993 e i rumors sulle date italiane

A sorpresa è andata in scena a Los Angeles la data zero del reunion tour chiamato "Not in this lifetime"

Guns N' Roses: Axl canta a Las Vegas con un piede rotto - La scaletta

Seduto un trono sedia a rotelle il vocalist (con Slash e Duff McKagan) ha incendiato la T Mobile Arena - Video

Commenti