Musica

David Bowie: quando imitò Springsteen, Pop e Reed

Un nastro del 1985 compare in rete. Ed è incredibilmente bello...

David Bowie

Micol De Pas

-

Era il 1985, nell'epoca in cui registrava il suo singolo Absolute Beginners, quando David Bowie si è lanciato nelle imitazioni del modo di cantare di diversi colleghi. E ora sul sito di RollingStone America compare la notizia di un nastro inedito e mai ascoltato prima che raccoglie alcune chicche del genere.

O meglio, il nastro in sé è una chicca: propone una serie di versioni della stessa traccia, cantate alla maniera di. A registrarle fu Mark Saunders, ingegnere del suono, che ha commentato: "Bowie era in studio per registrare e alla fine di una sessione vocale, ha dato inizio alle sue imitazioni. In quel momento ho realizzato che, a un certo punto della vita, sarebbe stato bello riascoltarle. Così ho schiacciato il tasto Rec".

Et voilà: Bowie si cala nei panni di Bruce Springsteen, nella raucedine di Tom Waits, in quel modo morbido e più piano tipico di Lou Reed e in quello di Iggy Pop. Non mancano anche i suoi commenti:  "It's real hard, Lou" e a proposito di Iggy: "Difficult, he's somewhere between all of them".

Da ascoltare, per ricordare con ironia il camaleontico Bowie

© Riproduzione Riservata

Commenti