LOIC VENANCE/AFP/Getty Images
Cinema

Vincent Cassel, 50 anni per il divo sexy del cinema francese - Foto

Attore fascinoso, si è spesso cucito addosso ruoli da "bello e dannato". Che gli calzano a pennello

Faccia da irresistibile farabutto, Vincent Cassel oggi compie 50 anni. 50 anni lungo i quali è andato consolidando la sua fama da "bello e dannato", con film non sempre riusciti ma in cui quasi sempre ha sprigionato fascino ambiguo e tagliente. 

Figlio d'arte, dell'attore Jean-Pierre Cassel e della giornalista Sabine Litique, è nato a Parigi il 23 novembre 1966. Deve l'ascesa della fama personale al sodalizio con l'amico Mathieu Kassovitz, per cui ha recitato in Métisse (1993), L'odio (1996) e I fiumi di porpora (2000): soprattutto nel folgorante e sconvolgente L'odio, dove interpreta lo sbandato Vinz, emerge il suo indiscutibile talento.

Il dramma sentimentale L'Appartamento (1996) è il film che segna il fatidico incontro tra Vincent Cassel e Monica Bellucci. È l'inizio di una frequente collaborazione artistica e di un intenso legame sentimentale, con tanto di matrimonio e due figlie. L'unione si è chiusa solo di recente, nel 2013. Sul set i due si sono ritrovati nel nevrotico Dobermann (1997), dove Vincent interpreta un criminale, ne Il piacere e i suoi piccoli inconvenienti (1998), nel noir Il patto dei lupi (2001) e nel disturbante Irréversible (2002)  di Gaspar Noé, celebre per le sue estreme scene di violenza. Eccoli ancora insieme, la splendente attrice italiana e il sexy attore francese, come spie segrete in Agents Secrets (2004) e in vesti comiche in Sheitan (2006). 

Guardando verso Hollywood, Vincent ha preso parte anche a produzioni fastose come Ocean's Twelve (2004) e Ocean's Thirteen (2007) alla corte di Steven Soderbergh. Ne La promessa dell'assassino (2007) è diretto da David Cronenberg, insieme a Viggo Mortensen e Naomi Watts. Aveva già recitato accanto a Nicole Kidman, sempre nei panni di un poco di buono, in Birthday Girl (2001). Eccolo seduttore sadico de Il cigno nero (2010) di Darren Aronofsky, accanto a Natalie Portaman. 

Matteo Garrone ce l'ha proposto come re lussuorioso ne Il racconto dei racconti - Tale of Tales (2015), Maïwenn ancora una volta come dongiovanni affascinante e inaffidabile in Mon roi - Il mio re (2015).

In attesa di vederlo diretto da quel gran geniaccio di Xavier Dolan in È solo la fine del mondo (dal 7 dicembre nelle sale italiane), buon compleanno Vincent!

Olycom
1981, l'attore Jean-Pierre Cassel con ili figlio Vincent e la moglie Anne.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti