L'illustrazione di Guido Scarabottolo per #IoRestoInSala
Cinema

#IoRestoInSala: le sale virtuali riaccendono i cinema

71 sale cinematografiche in tutta Italia riaprono sul web, con una programmazione ad hoc per il proprio pubblico e proiezioni di film in streaming. In attesa che possano riaprire anche fisicamente

#IoRestoInSala è la nuova piattaforma di cinema on line che, pur proponendo film in streaming, invoca di "restare in sala", fisicamente appena si potrà, e intanto virtualmente. Nasce proprio dalle sale cinematografiche, con la collaborazione di un gruppo di distributori e del sito di cinema Mymovies, e si basa sul rapporto di fiducia e affiliazione tra lo spettatore e la sua sala preferita. È una sorta di possibilità in più, un secondo canale di fruizione messo a disposizione da ogni singola sala: accanto alla possibilità di recarsi normalmente al cinema, appena il graduale ritorno alla normalità post-Covid lo consentirà (i cinema possono riaprire dal 15 giugno), subentra la variante di partecipare a proiezioni on line, in una sala virtuale, che ogni cinema aderente proporrà sul suo sito. Puntando sulla qualità.

Il motto è «il cinema senza i cinema non può esistere». Si inizia oggi 26 maggio.
Al momento sono 71 le sale aderenti in tutta Italia con oltre 160 gli schermi (ogni sala può proporre più schermi). L'illustrazione dell'iniziativa, disegnata da Guido Scarabottolo, è una cartina dell'Italia nera, illuminata dalle luci in corrispondenza delle sale che si riaccendono con #IoRestoInSala: «Con i cinema c'è più luce».
È dal 23 febbraio che i cinema hanno dovuto spegnere le luci in Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia. Dall' 8 marzo in tutta Italia.

«Ora che le sale sono chiuse, indipendentemente da quando potranno essere riaperte, scommettiamo che vogliamo esserci, oggi con le sale serrate, domani quando le sale riapriranno» dice Lionello Cerri del Cinema Anteo di Milano. «È un'iniziativa da molto tempo nei nostri pensieri, siamo riusciti a portarla avanti con determinazione. È un traguardo importante se si pensa che la filiera del cinema in questi anni è stata molto divisa tra produzione, distribuzione e altri media. Oggi c'è possibilità di confrontarci con il nostro pubblico anche online».

Lionello Cerri durante la conferenza stampa virtuale di #IoRestoInSala

Il cartellone di ogni sala virtuale sarà scelto da ogni singolo esercente. Molti eventi saranno condivisi tra tutte le sale aderenti, altri saranno pensati su misura per il proprio pubblico.

«Mancherà l'atmosfera della sala buia, a cui vorremo tornare presto, ma ci sarà il vantaggio di scambiare iniziative di diverse sale e città, per collegare il pubblico di tutta Italia», spiega Alessandro Giacobbe della casa di distruzione Academy Two.

«È un progetto molto nuovo e unico, che non ha un padrone. Nasce da un gruppo di esercenti e distributori che vogliono lavorare insieme, credono nella sala e, grazie alla collaborazione con Mymovies, fanno qualcosa che in questo modo non si era mai tentato. Accanto alla sala tradizionale, ci saranno una sala o più schermi virtuali» afferma Gian Luca Farinelli della Cineteca di Bologna. «Apre una possibilità di lavorare estremamente interessante, che è valida oggi ma anche quando si potranno aprire le sale. Ogni singola sala potrà sviluppare una sua politica di programmazione per il proprio pubblico. Ci saranno dei film non ancora disponibili on line, altri invece già on line. Si chiama #IoRestoInSala perché creiamo una relazione con il pubblico, che ci ha tanto sollecitato a tornare a fare una programmazione. È un progetto allegro e positivo, usciamo da un periodo estremamente negativo in cui il Paese ha saputo reggere, dobbiamo guardare al futuro».

La comunicazione del premier Giuseppe Conte del 16 maggio, che ha fissato nel 15 giugno la possibilità di riaprire i cinema, ha per un attimo posto dei dubbi sulla necessità di #IoRestoInSala. Presto dissipati. «Quando abbiamo capito che l'apertura dei cinema era così vicina, contrariamente a quanto si vociferasse e circolasse sui social, dove si parlava di ottobre o addirittura gennaio 2021, ci siamo chiesti se proseguire il progetto #IoRestoInSala. Ebbene, abbiamo rafforzato l'idea», dice Thomas Bertacche di Tucker Film. «Per dare spazio ai classici. C'è ancora gente che legge Calvino e vuole vedere Fellini. Sarà un'offerta in più che daremo ai nostri spettatori».

Come si vedono i film

Chi è già abituato a vedere i film in streaming nel sito Mymovies, partner tecnico dell'iniziativa, può già avere un'idea di come funzionerà la fruizione, che assomiglierà molto alle modalità del recarsi al cinema, rimanendo però a casa: c'è un orario prestabilito della proiezione, una poltroncina da prenotare.
Lo spettatore acquisterà il biglietto dal sito internet del suo cinema di riferimento. A ogni spettatore sarà assegnato un codice che corrisponde al suo posto assegnato nella sala virtuale. Ogni sala del cinema avrà quindi un suo proprio corrispettivo virtuale con lo stesso numero di posti a sedere.
Ogni cinema digitale simulerà la visione di un film in sala. Sarà possibile vedere gli altri spettatori in sala, conversare in chat con il vicino di poltrona e commentare il film.

Il costo dei film in streaming

Ogni film avrà un costo uguale in tutta Italia: 7,90 per le prime visioni, 3,50 euro per i film già usciti o del catalogo.
«Anche dopo che i cinema riapriranno, dopo 105 giorni dall'uscita di un film in sala ci sarà la possibilità vederlo on line se lo si è perso», spiega Cerri.

Ad incassare sarà il singolo cinema, poi l'importo sarà rendicontato al distributore secondo gli accordi di noleggio.

Immagine del film "Favolacce" (Vision Distribution)

I film in cartellone

Si parte martedì 26 maggio con il primo appuntamento: i fratelli D'Innocenzo saranno intervistati da Paolo Mereghetti, in occasione dello streaming di Favolacce, premiato al Festival di Berlino con l'Orso d'Argento.

Giovedì 28 maggio è la volta del film Tornare di Cristina Comencini: la visione sarà preceduta dall'incontro con la regista e la produttrice Cristiana Mainardi, intervistate da Gianni Canova.

Venerdì 29 maggio sarà la volta di Lorenzo Mattotti e Antonio Albanese, che saranno intervistati da Gian Luca Farinelli: seguirà la proiezione virtuale di La famosa invasione degli orsi in Sicilia, film d'animazione tratto dal racconto di Buzzati.
Le interviste "live" avranno inizio alle 20, lo streaming film alle 20.30.

#IoRestoInSala non è MioCinema

Non bisogna confondere #IoRestoInSala con MioCinema, un'altra iniziativa appena nata, sempre in seguito all'emergenza Coronavirsu. MioCinema nasce da un'idea di Lucky Red come piattaforma digitale unica, non quindi come più sale virtuali all'interno dei singoli siti delle sale fisiche. Supporta comunque le sale aderenti con una percentuale degli incassi (nel registrarsi si seleziona il proprio cinema di riferimento a cui si vuole dare supporto). Al momento Lucky Red non ha messo i suoi film a disposizione di #IoRestoInSala.

Le sale aderenti

#IoRestoInSala è un progetto inclusivo, quindi in corso d'opera potranno unirsi tutte le sale che lo vogliano.
Coinvolge sale cinematografiche dal Piemonte alla Sicilia alla Sardegna, con molte sale di città metropolitane e non che hanno rapporto con il proprio territorio. C'è anche il Sivori di Genova, la più antica sala italiana, che proiettò il primo filmato dei fratelli Lumière il 30 maggio 1896.

Ecco l'elenco delle sala aderenti ad oggi.

Piemonte
Acqui Terme - Cristallo
Bra - Impero
Novi Ligure - Moderno
Ovada (AL) - Splendor

Lombardia
Milano - Anteo Palazzo del cinema
Milano CityLife - Anteo
Bergamo - Auditorium
Bergamo - Capitol
Bergamo - San Marco
Cremona - Anteo Spaziocinema
Mantova - Del Carbone
Mantova - Mignon
Monza - Capitol Anteo Spaziocinema
Sesto San Giovanni - Rondinella
Treviglio - Anteo Spaziocinema
Varese - Filmstudio 90
Varese - Nuovo
Voghera - Cinema Teatro Arlecchino

Trentino Alto Adige
Trento - Multisala Astra
Bolzano - Filmclub

Friuli Venezia Giulia
Udine - Visionario
Udine - Cinema Centrale
Pordenone - Cinemazero
Trieste - Ariston
Lignano - Cinecity

Veneto
Padova - Lux
Padova - Rex
Bassano del Grappa - Metropolis Cinemas
Belluno - Cinema Italia
Schio - Nuovo Cinema Pasubio
Vicenza - Odeon

Emilia Romagna
Bologna - Lumiere
Bologna - Pop UP Cinema Jolly
Bologna - Pop Up Cinema Medica
Bologna - Pop Up Cinema Bristol
Cattolica - Snaporaz
Ferrara - Apollo
Modena - Truffaut
Parma - Cinema Edison D'essai
Rimini - Tiberio

Toscana
Firenze - Stensen
Firenze - Spazio Alfieri
Pisa - Arsenale

Liguria
Genova - Odeon
Genova - Ariston
Genova - Corallo
Genova - City
Genova - Sivori
Diano Marina - Politeama Dianese
Imperia - Imperia
Rapallo - Augustus
Santa Margherita - Centrale
Savona - Filmstudio
Sestri – Levante Ariston

Marche
Ancona - Azzurro
Fermo - Sala Artisti

Umbria
Perugia - Postmodernissimo

Lazio
Roma - Andromeda Cinemas
Roma - Madison
Roma - Caravaggio

Campania
Napoli - Modernissimo

Puglia
Bari - Splendor
Brindisi - Andromedamaxicinema

Calabria
Catanzaro - Cinema Teatro Comunale

Sicilia
Palermo - Multiplex Planet La Torre
Catania - Planet
Messina - Multisala Iris
Messina - Multisala Apollo
Castrofilippo - Multisa Planet La Vigne
Siracusa - Multisala Planet Vasquez

Sardegna
Iglesias – Madison

Ti potrebbe piacere anche

I più letti